Avverto movimenti fetali vicino al collo dell'utero… | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Durante un esame ecografico alla 19° settimana è risultato che la
bambina si trovava in una posizione bassa pur essendo la placenta normale.
Il collo dell’utero risultava chiuso, pertanto mi è stato prescritto riposo
e
vasosuprina.
Adesso sono passate altre 5 settimane in cui non ho avuto perdite ematiche
e
contrazioni solo occasionali. Volevo un parere in merito alla possibilità
di
portare a termine la gravidanza. È normale avvertire i movimenti fetali
vicino al collo dell’utero e quanto sono pericolosi?
Grazie

Cara Iris, non sempre una posizione definita “bassa” corrisponde a
patologia. La persona però maggiormente indicata per esprimere un giudizio
in tal senso è l’ecografista che ha effettuato l’esame.
In caso di dubbi può eseguire una ecografia transvaginale del collo uterino.
In base infatti alla lunghezza del collo e alla forma dell’orifizio uterino
interno, sia in condizioni di riposo che sotto stress (effettuando una
delicata pressione sulla pancia durante l’esame), è possibile identificare
con ottima accuratezza, le gravidanze a rischio per parto pretermine e
prendere le opportune precauzioni.
Dei piccoli fastidi al basso ventre spesso rappresentano varianza in una
persona normale non affetta da nessuna patologia internistica, e sono dovuti
a vari fattori (ormonali e meccanici). Le cose cambiano in presenza di
dolori o “fastidi” che si susseguono con regolarità, ancor più se in
presenza di ‘indurimento’ della pancia. In questi casi è obbligatorio
informare il proprio ginecologo in quanto potrebbe trattarsi di contrazioni,
che di solito richiedono trattamento. Anche in questa evenienza, ad ogni
modo, assai difficilmente il feto ne trae sofferenza.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo