Aborto spontaneo con parziale espulsione del feto ed isterosuzione - GravidanzaOnLine

Aborto spontaneo con parziale espulsione del feto ed isterosuzione

Anonimo

chiede:

Egregio Dott, ho 31anni e in data 10/09/05 ho avuto un aborto spontaneo
con parziale espulsione del feto ed isterosuzione il giorno dopo. Il 7
settembre avevo effettuato la prima ecografia, tutto andava bene, il battito
cardiaco rilevato, per la mia ginecologa era solo incerta la
datazione (ultimo mestruo il18/07/05) l’embrione misurava 3.3 mm. L’indomani ho
ricevuto 1 bruttissima notizia di morte, il nostro testimone di nozze si era
impiccato. Si immagini lo spavento! Premesso ciò l’indomani vado a lavorare,
insegno in una scuola materna, e nel pomeriggio dopo aver fatto pipì noto
sulla carta igienica una piccola striatura marroncino chiaro mista a muco
bianco. Mi reco subito in ospedale dove il gine rileva assenza di battito ma
utero ben chiuso e placenta attaccata. Mi manda a casa dicendomi che sospetta
un aborto interno, ma che comunque non era in atto e considerando ciò mi dà 1
possibilità su 10000 che possa essere lo strumento un po’ arretrato a non
rilevare il battito anche perché l’embrione rispetto all’ultima eco
di 2 giorni prima da 3.3 mm era diventato 5.8. Mi prescrive riposo assoluto
Buscopan ed ovuli di Progeffik. L’indomani aumenta il flusso rosso fuoco e
nel pomeriggio dopo contrazioni fortissime l’espulsione del feto e anche di
altro materiale.
Vado subito in ospedale, dopo eco che conferma l’aborto vengo ricoverata e
l’indomani mattina sottoposta ad isterosuzione. Oggi ricevo risultato dell’esame
istologico.
Descrizione prodotto cavità uterina (isterosuzione):
materiale deciduo-ovulare con lieve fibrosi dello stoma villositario e
focale iperplasia non circonferenziale del trofoblasto associata a
vacuolizzazioni del sanciziotrofoblasto.
La mia gine dice che non ci trova nulla di patologico. Oggi mi ha prescritto
dosaggio BHCG dopo averle riferito dell’arrivo del primo ciclo mestruale
post aborto il 7 ottobre un po’ scarso a livello di flusso. È normale che
possa essere scarso?
Mi può dire qualcosa sul risultato istologico? Posso aver perso il bambino
per il grosso spavento e dispiacere consequenziale alla morte del nostro caro
amico? La prego mi risponda presto, aspetto con ansia.
Cordiali saluti.

Redazione

Redazione

risponde:

Cara Emanuela, anche se il reperto istologico non presenta notizie sul cariotipo fetale, si può ipotizzare un quadro borderline fra iperplasia del trofoblasto e mola embrionata (nulla di grave o irreparabile non si spaventi).
Credo che questo possa essere stato anche il sospetto dei suoi medici in quanto ha eseguito una isterosuzione che rappresenta la procedura elettiva di svuotamento della cavità uterina in caso di mola. Esegua ogni 20 giorni la beta hCG fino alla sua normalizzazione e poi ogni mese per 6 – 8 mesi. Se tutto sarà normale (anche ad ecografie TV eseguite da medico di terzo livello), potrà tentare una nuova gravidanza.
PS. In ogni caso parli direttamente (o faccia telefonare dal suo medico o ginecologo), con l’anatomo patologo che ha effettuato la verifica istologica. Lo scambio diretto di idee fra medico clinico e anatomopatologo, spesso evita erronee interpretazione di risultati istologici. A riguardo dello spavento, in alcuni casi, eventi terrorizzanti possono causare l’exitus immediato del feto, ma non credo si tratti del suo caso.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo