Aborto interno alla nona settimana - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Salve, sono Roberta, ho 27 anni il 1-08-2007 ho subito un
raschiamento
perchè hanno diagnosticato un aborto interno alla nona settimana con
sospetto mola vescicolare confermato poi dall’esame istologico. Ho
tenuto
monitorate le beta ed i valori sono stati questi: subito dopo il
raschiamento
erano 2500 poi il 6-08-2007 erano 546.81 il 9-08-2007 erano 178.13 il
22-08-2007 erano 3.42 il30-08-2007 erano 0.10 il 21-09-2007 erano 0.50
il
24-09-2007 sono 0.34. La mia ginecologa mi ha consigliato di procedere
con il
methotrexate perchè ritiene che in una prossima gravidanza ci potrebbe
essere
il rischio che da mola parziale si possa presentare una mola intera.
Le
domande che Le vorrei rivolgere sono: questa cura è necessaria? Quali
sono i
rischi se non la si fa? Quali sono gli effetti collaterali? In attesa
di Sue
notizie, La ringrazio anticipatamente e Le porgo cordiali saluti.

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile signora Roberta, ha ragione la sua curante: la terapia va
proseguita fino ad azzeramento delle gonadotropine, non tanto per il
rischio di una futura mola completa quanto per evitare il perdurare di
tessuto anomalo nel suo utero. Auguri

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo