featured image

Con esercizio fisico in gravidanza meno depressione

Le donne incinte che fanno esercizio fisico sono significativamente più soddisfatte del proprio corpo di quelle che non lo fanno, e dopo il parto soffrono meno del “baby blues“, la classica depressione post-natale.

Lo indica un nuovo studio australiano della psicologa Helen Skouteris, dell’università La Trobe di Melbourne, che ha analizzato le esperienze di 71 donne incinte sane, 40 delle quali facevano esercizio per almeno 90 minuti alla settimana e 31 altre che ne facevano poco o per niente.

Le donne del campione dovevano rispondere ad una serie di domande tra le 12 e le 22 settimane di gravidanza, e poi di nuovo otto settimane più tardi. È risultato che le donne che fanno ginnastica sono significativamente più soddisfatte del loro corpo nel pieno della gestazione, rispetto alle altre.

Lo studio, i cui risultati stanno per essere pubblicati sull’Australian Journal of Obstetrics and Gynaecology, costituisce la prima fase di un progetto che esamina l’immagine del proprio corpo durante la gravidanza, per individuare eventuali legami tra la depressione post-natale e le preoccupazioni che le donne nutrono sulle proprie forme durante e dopo la gravidanza.

Nelle prossime fasi Skouteris esaminerà i disturbi di alimentazione e la frequenza di comportamenti estremi come diete, purghe e digiuni durante la gravidanza, a causa di un’immagine del corpo particolarmente negativa.

condivisioni & piace a mamme