Ultrascreen

Sono in gravidanza. Sono entrata nella 8a settimana e, dopo la 1a visita col ginecologo mi ha consigliato di fare l'ultrascreen: ma in che cosa consiste e a cosa serve? Grazie

Gentile Daniela,
l'ultrascreen consiste nel test biochimico del I trimestre, cioè nel
dosaggio della free-beta e della PAPP-A effettuato sul sangue della gravida,
integrato con la misura ecografica dalla translucenza nucale. I valori
numerici così ottenuti vengono inseriti in un computer usando un software
specifico, al fine di ottenere il rischio individuale per la sindrome di
Down e per la trisomia 18. In sostanza non fornisce una diagnosi, ma ha solo
il significato di screening, cioè di un test da eseguire sempre per
individuare le pazienti a rischio aumentato e sottoporle ad amniocentesi. La
scelta se effettuarlo o meno dipende da lei. Se lei vuole una diagnosi certa
del cariotipo del suo bimbo, non è sufficiente. Se invece lei ha delle
incertezze se eseguire o no l'amniocentesi, può essere utile nel guidare la
decisione. Infine se per lei non è importante e non ha minimamente in conto
di effettuare un aborto nella malaugurata ipotesi di un bimbo Down, può
tralasciarlo. Ne parli meglio con il suo ginecologo. Può trovare
informazioni dettagliate al sito