Ovaio micropolicistico

Ho ventisette anni e dopo un esame ecografico mi è stato detto che avevo un ovaio micropolicistico. Dovendo iniziare l'assunzione della pillola l'ecografista mi ha assicurato che tutto si sarebbe risulto grazie alla
stessa. Vorrei sapere cos'è esattamente un ovaio micropolicistico e dopo quanto tempo potrò ripetere l'ecografia per verificare eventuali miglioramenti? Inoltre, nel caso in cui non ci siano miglioramenti ci sarebbero problemi per una futura gravidanza?

Gentile signora,
l'aspetto ecografico delle ovaia definito "micropolicistico" va inquadrato
clinicamente nel quadro globale metabolico-endocrino del soggetto in esame e
riconsiderato alla luce di eventuali irregolarità mestruali, alterazioni del
metabolismo degli zuccheri o dei dosaggi ormonali con relativo
iperandrogenismo. La somministrazione di pillola può essere utile, oltre che
come contraccettivo, anche come ovariostatico, cioè come inibizione della
funzione ovarica, per evitare l'eventuale crescita o nuova formazione di
piccole cisti follicolari. Il riassorbimento di tali formazioni si ottiene,
in genere, nell'arco di tre-sei mesi di terapia. Gli eventuali problemi per
una gravidanza futura possono essere legati ad una ipotetica "difficoltà
ovulatoria" correlata, ripeto, più ad irregolarità di ciclo e, quindi, di
alterata produzione ormonale.
Cordiali saluti.