Sei giunta alla

10ª settimana

La pancia incomincia ad assumere delle dimensioni notevoli, l’intestino borbotta e il girovita man mano scompare. Il bebè misura 3-4 cm e nuota letteralmente nel tuo ventre, i suoi occhi sono aperti, i padiglioni auricolari e il labbro superiore sono formati.

immagine settimana 10
featured image trend

La mamma

MammaTi senti ancora stanca e nauseata? Resisti ancora un paio di settimane! In genere dopo i primi tre mesi questi sintomi spariscono. La tua pancia comincerà a farsi sentire emettendo qualche rumorino, ma è l’intestino che borbotta, non certo l’utero. Il tuo girovita sta lentamente scomparendo! Ricordati di misurare la vita e la pancia! Sarà divertente fare il confronto più avanti!

Il bebè

10a_settimanaSta nuotandoooo!!! Il tuo bambino ha cominciato a nuotare nel tuo ventre, sebbene sia troppo piccolo per accorgertene. Infatti misura circa 3-4 cm dalla testa ai piedi (CRL) e pesa intorno ai 10 grammi. Le dita dei piedi sono formate. Gli occhi sono aperti… I genitali esterni iniziano a differenziarsi. I padiglioni auricolari sono completamente formati, così come il labbro superiore. Nell’ecografia potrai distintamente riconoscere il suo profilo, la testa, il corpicino e i piccoli arti che già si muovono come alla ricerca di qualcosa da afferrare: non è tanto diverso da un bimbo che già sta in culla, ti pare?

Ascolta il battito di un bebè a 10 settimane. Batte a circa 160 battiti al minuto (BPM).

Gemelli

GemelliCerca di trovare un po’ di tempo per riposare ogni giorno. Il riposo, infatti, è un ottimo viatico per alleviare lo stress e la mancanza di sonno. Anche se solo per una ventina di minuti, farà bene a te e ai tuoi bebè!

Il papà

PapàLa mamma starà probabilmente cominciando a canticchiare le prime ninne-nanna e tu potresti canticchiarle insieme a lei. Se suoni qualche strumento è il momento di dare sfogo alla tua creatività. In questo periodo le tue emozioni cambiano radicalmente in pochissimi minuti. Dal voler correre sui tetti dei palazzi e gridare al mondo intero che stai per diventare papà, al voler rimuovere completamente l’idea, perché terrorizzato al solo pensiero che a breve sarai anche tu un papà! Condividi con lei emozioni e paure, perché anche la mamma, probabilmente, starà  vivendo le tue stesse sensazioni.
IMPORTANTE: Ricorda che queste informazioni sono a carattere generale. Ogni gravidanza è diversa da un’altra, quindi per qualsiasi domanda, contatta il tuo medico curante.

condivisioni & piace a mamme