Calcolo settimane di gravidanza ed età gestazionale - GravidanzaOnLine

“Da quanto tempo sono incinta?” Come si calcola l’età gestazionale

Calcolo delle settimane di gravidanza: una guida chiara e dettagliata per scoprire come effettuare la datazione della gravidanza in maniera precisa.

L’epoca gestazionale utilizzata dagli operatori, per convenzione, si calcola a partire dal primo giorno dell’ultima mestruazione e non, come spesso si crede, dal giorno del presunto concepimento (che può essere variabile e difficile da individuare con esattezza).

Con tale metodo si ammette che la gravidanza dura 40 settimane, cioè 9 mesi + una settimana o, se si preferisce, 10 mesi lunari, pari a 280 giorni. Il concepimento avviene in corrispondenza dell’ovulazione (nella cosiddetta epoca concezionale), ma risulta appunto assai variabile e imprevedibile da donna a donna e anche da un ciclo mestruale all’altro e dunque può anche non coincidere con il 14° giorno in cui solitamente si verifica l’ovulazione, e che è di due settimane in meno.

Convenzionalmente gli specialisti considerano quale inizio della gravidanza il primo giorno dell’ultima mestruazione, in quanto più facile da riconoscere e ricordare: questo calcolo viene detto dell’epoca gestazionale ed è quello a cui fanno riferimento i medici.

L’epoca “concezionale” invece si calcola solo per curiosità, poiché non è possibile essere sicuri che corrisponda effettivamente alla data dell’avvenuto concepimento.

Giorni mancanti alla dpp Giorni di gravidanza Settimana di gravidanza – età gestazionale Settimane dal concepimento – età concezionale Mese lunare Mese di gravidanza Trimestre
280-274 1-7 0 ciclo 1° mese mese 1 PRIMO TRIMESTRE
273-267 8-14 1
266-260 15-21 2 ovulazione
259-253 22-28 3 concepimento
252-246 29-35 4 2
245-238 36-42 5 3 2° mese mese 2
237-232 43-49 6 4
231-225 50-56 7 5
224-218 57-63 8 6
217-211 64-70 9 7 3° mese mese 3
210-204 71-77 10 8
203-197 78-84 11 9
196-190 85-91 12 10
189-183 92-98 13 11 4° mese
182-176 99-105 14 12 mese 4 SECONDO TRIMESTRE
175-169 106-112 15 13
168-162 113-119 16 14
161-155 120-126 17 15 5° mese
154-148 127-133 18 16 mese 5
147-141 134-140 19 17
140-134 141-147 20 18
133-127 148-154 21 19 6° mese
126-120 155-161 22 20 mese 6
119-113 162-168 23 21
112-106 169-175 24 22
105-99 176-182 25 23 7° mese
98-92 183-189 26 24
91-85 190-196 27 25 mese 7 TERZO TRIMESTRE
84-78 197-203 28 26
77-71 204-210 29 27 8° mese
70-64 211-217 30 28
63-57 218-224 31 29 mese 8
56-50 225-231 32 30
49-43 232-237 33 31 9° mese
42-36 238-245 34 32
35-29 246-252 35 33
28-22 253-259 36 34 mese 9
21-15 260-266 37 35 10° mese
14-8 267-273 38 36
7-1 274-280 39 37
DATA PARTO 40 38

Dunque oggi il popolare calcolo in mesi ha lasciato spazio al più affidabile calcolo in settimane. Si potrà dire ad esempio che una gravidanza è attualmente alla 15+1 settimane di età gestazionale dove i numeri da +1 a +6 indicano i giorni compiuti oltre una certa settimana. Il giorno successivo a 15+6 sarà indicato come 16 settimane.

In conclusione, l’età gestazionale è l’epoca in settimane + giorno (esempio 15+1) calcolata dal primo giorno dell’ultima mestruazione. Si tratta del periodo dell’amenorrea, cioè il tempo trascorso in assenza di nuove mestruazioni.

L’età ultrasonografica è l’epoca in settimane + giorni calcolata ecograficamente in base alle misure del feto. Tali calcoli possono non essere del tutto precisi, poiché sono diverse le variabili che intervengono.

In linea di massima però a partire dal calcolo dell’epoca gestazionale si individua la data presunta del parto, cioè il termine della gravidanza. Una gravidanza è comunque considerata a termine se avviene due settimane prima o due settimane dopo la data presunta del parto. Se avviene prima delle 37 settimane viene invece definita pretermine, se dopo le 42 settimane si dice “protratta”.

La data presunta del parto rappresenta poi il giorno intorno al quale si ipotizza il parto, cioè il termine della gravidanza. Per chi ha un ciclo mestruale regolare la data presunta del parto, corrispondente alla 40^ settimana di gravidanza, ha un margine di errore – se la gravidanza non presenta complicazioni – di circa 15 giorni.

Ti è stato utile?
Rating: 4.8/5. Su un totale di 4 voti.
Attendere prego...

Categorie

  • Gravidanza