Sinfisi pubica: cos'è e perchè fa male in gravidanza - GravidanzaOnLine

Sinfisi pubica: cos’è e perché in gravidanza fa male

La sinfisi pubica è un'articolazione della cintura pelvica che può essere messa a dura prova durante la gravidanza e il parto. Per questo motivo le sue disfunzioni sono molto più frequenti nelle donne e possono dar vita a complicanze serie e dolorose.

La sinfisi pubica è un’articolazione composta da tessuto cartilagineo e legamenti, situata alla confluenza delle ossa pubiche di destra e sinistra del bacino della cintura pelvica. La posizione esatta della sinfisi pubica è molto delicata: essa infatti si trova appena sopra la vescica e ha il compito di coadiuvare l’osso iliaco e l’osso sacro nel dare stabilità a tutta la parte superiore del corpo.

Ma vediamo come e perché questa articolazione è coinvolta in gravidanza e quali sono le complicazioni che possono derivare da alcune sue specifiche disfunzioni.

Sinfisi pubica e gravidanza

Se analizziamo l’anatomia femminile, notiamo che nelle donne la sinfisi pubica è molto vicina alla clitoride. Rispetto agli uomini, inoltre, il disco di fibrocartilagine che la caratterizza è molto più spesso e anche l’arco pubico che disegna appare più ampio.

Queste differenze sono tutt’altro che casuali. La particolare configurazione che assume la sinfisi pubica nel corpo della donna, infatti, consente di ospitare il feto in caso di gravidanza. Un arco pubico più ampio, dunque, garantisce uno spazio maggiore al bambino e contemporaneamente favorirà la sua espulsione al momento del parto.

Durante la gestazione, inoltre, i legamenti che coinvolgono questa articolazione diventano sempre più flessibili man mano che ci si avvicina alla nascita del bambino. Ciò permette alla partoriente di acquisire una maggiore elasticità pelvica che faciliterà il passaggio del bambino.

La fitta rete di legamenti che caratterizzano la sinfisi pubica può essere messa a dura prova durante la gravidanza e il parto e dar vita a stati dolorosi e patologie tipiche del periodo gestazionale.

Le disfunzioni della sinfisi pubica

La diastasi e le disfunzioni della sinfisi pubica sono alcune delle patologie più ricorrenti nelle donne in gravidanza. Normalmente, tali condizioni derivano da sindromi metaboliche o stati infiammatori cronici, ma in caso di gravidanza i fattori in gioco sono molto più complessi. I sintomi più comuni sono:

  • mal di schiena e alla parte posteriore del bacino;
  • dolore all’anca;
  • dolore interno e lungo le cosce;
  • difficoltà o incapacità a deambulare;
  • insonnia.

Le disfunzioni della sinfisi pubica, dunque, corrispondono a stati dolorosi che affliggono moltissime gestanti. Nella maggior parte dei casi, insorgono per un eccessivo rilassamento dei tendini dell’articolazione. Tale rilassamento causa disallineamento tra il corpo destro e il corpo sinistro del pube. Il dolore è la diretta conseguenza di questa mancanza di stabilità tra le ossa della cintura pelvica e può essere anche molto intenso e invalidante.

Diastasi della sinfisi pubica

Con l’espressione “diastasi” si intende la separazione dell’articolazione in assenza di fratture. Non si tratta, dunque, di un semplice rilassamento tendineo, come nel caso illustra poco fa, ma di una vera e propria dislocazione del pube di destra e sinistra.

Questa patologia, benché rara, è più frequente nelle donne che negli uomini, perché può presentarsi come conseguenza diretta di un trauma del bacino accorso in gravidanza o durante il parto. Si tratta, insomma, di una patologia seria che può essere diagnosticata solo tramite esame radiografico, ecografico o con una risonanza magnetica.

Sclerosi della sinfisi pubica

Si parla di sclerosi della sinfisi pubica quando si ha a che fare con un’alterazione di tipo degenerativo dell’articolazione sacro-iliaca. Questa patologia si presenta più facilmente nelle donne già affette da artrite psoriasica che è un tipo di artrite cronica molto particolare.

Trattamento delle disfunzioni

L’approccio fisioterapico è quello più utilizzato per il trattamento delle Disfunzioni della sinfisi pubica. Essendo implicati muscoli, legamenti e ossa, infatti, sono raccomandati esercizi di rafforzamento specifici per ridare stabilità al bacino, alla schiena e alleviare i dolori della cintura pelvica.

Talvolta, anche l’agopuntura può ridurre il dolore e se praticata da professionisti ed esperti certificati può rappresentare una soluzione efficace anche durante la gravidanza. così come l’osteopatia e l’uso di fasce di supporto.

Ti è stato utile?
Rating: 5.0/5. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...

Categorie

  • Patologie in gravidanza