Ventricolomegalia e pielectasia scoperte alla 31 settimana - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Buongiorno! Sono una ragazza rumena ed mi scusi per eventuali errori di
ortografia. Ho 27 anni. Sono alla prima gravidanza e la scorsa settimana
(31+2 sett gravidanza) alla terza ecografia ostetrica hanno scoperto dei
valori borderline per gli ventricoli cerebrali 10.5mm ed una pielectasia
dx 8.5mm con liquido amniotico abbondante. Dopo la scoperta mi hanno
mandato a careggi(Fi)per una ecografia di secondo livello. Qui le
misurazioni sono trigono 10.3mm l.pelvis a-p 7.0mm R.PelvisA-P 13.0mm,
presenza di idronefrosi destra. La biometria/anatomia dell feto e DBP79mm,
CC313.0mm, CA 287.0mm, LF 58mm CC/CA 1.09mm PFS Hadlock 1.913gr Centile
49, con attività cardiaca normale, movimenti fetali normali presentazione
cefalica e liquido amniotico normale. Mi hanno raccomandato un’altra eco di
II livello tra 3 sett., analisi sangue per diversi virus più una risonanza
magnetica fetale. Tenendo conto che alla seconda ecografia ostetrica 25
sett. era tutto perfettamente nella norma sono molto preoccupata di queste
cose scoperte ora. Vorrei sapere se e qualche cosa da fare o da
preoccuparsi.
Grazie mille

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile Signora, in assenza di infezioni materne obiettivabili, o anche fetali, escludibili in parte mediante ecografia, oppure mediante esame PCR del liquido amniotico, la presenza contemporanea di due softmarkers (ventricoli cerebrali borderline, ectasia pielica), aumenta il rischio per cromosomopatie. Ovviamente una normalità di una pregressa translucenza, ed una normalità ecografica degli altri distretti, rende ottimisti, ma non può totalmente eliminare ogni dubbio.
Per escludere eventuali anomalie di posizione e numero dei cromosomi, occorrerebbe eseguire una amniocentesi. Ad ogni modo, la legge italiana, anche in caso di problemi, non prevede interruzioni terapeutiche alla 31 sett., quindi il valore pratico di tale indagine risulta relativo.
Altre volte la associazione di due soft markers, risulta evento occasionale, non correlato ad anomalie cromosomiche.
Di più purtroppo non posso dirle, in base alle informazioni che mi fornisce.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo