Trisomia 22 | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Egr. Dottore, sono una donna di 40 anni alla 2° gravidanza, ho già
un
figlio di 11 anni, alcuni giorni fa mi hanno dato l’esito della villocentesi
che per quanto mi hanno detto e aver capito da un risultato raro. È successo questo, la prima cellula si divide in due una che va a formare
il
feto l’altra la placenta a sua volta queste 2 cellule si moltiplicano
velocemente, pare che nel mio caso la cellula della placenta abbia
sviluppato una trisomia 22 (cioè con due cromosomi in più) quindi una
patologia molto grave.
Mi hanno sottoposto ad una accurata ecografia morfologia, e sembra che
il
feto non abbia problemi, il cuore è formato ha già i suoi ventricoli, anche
il cervello è visibile ecc… I medici mi hanno tranquillizzato soprattutto
dopo l’ecografia, ma comunque la settimana prossima mi faranno
l’amniocentesi, sono in 16 settimane, e spero di avere dei risultati
confortanti. Le chiedo la sua opinione su quanto può capire dalla mia
spiegazione, e vorrei sapere se non esiste una banca dati sui risultati
delle villocentesi, mi sembra impossibile che il mio sia un caso raro.
La ringrazio anticipatamente.

Redazione

Redazione

risponde:

Egregia Angela,
ho già scritto altre volte che la villocentesi può fare diagnosi sbagliate,
per questo consiglio a tutte le donne di sottoporsi ad amniocentesi, magari
precoce.
Tornando al suo caso credo che la trisomia 22 non centri niente, il cromosoma
22 in più proveniva dalla placenta.
Mi faccia sapere. Cordialmente

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Genetista