Referto di diagnosi genetica e consulenza specialistica - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Buongiorno, io e mio marito siamo entrambi portatori sani di una malattia genetica trasmessa alla prima figlia in forma molto lieve. Ora che sono nuovamente incinta, abbiamo effettuato una villocentesi con esame genetico per questa malattia e siamo stati contattati dall’ospedale che ci ha detto che mercoledì sarà pronto il nostro esame e ci ha fissato un appuntamento per il ritiro e la consulenza genetica. Volevo sapere se era la prassi dopo un esame così o se é perché hanno trovato qualcosa, visto che per telefono mi hanno solo detto che al momento loro non hanno l’esito dell’esame. Ringraziandovi anticipatamente, cordiali saluti

Buongiorno Sig.ra Stefania,
è prassi comune accompagnare la consegna di un referto di diagnosi genetica ad una consulenza specialistica, a prescindere dall’esito dell’esame.
Così come è prassi non comunicare esiti di diagnosi genetiche, anche buone, al telefono. Nel suo caso poi si tratta di una diagnosi prenatale, procedura ancor più delicata che richiede un inquadramento specifico e protocolli rigorosi, sostenuti da personale altamente qualificato. Stia quindi tranquilla e si affidi alle indicazioni dell’ospedale che la segue.
In bocca al lupo

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Genetista