Anonimo

chiede:

Da che parte comincio? Con un buona sera dottoressa mi pare sensato… Lo scorso 20 dicembre pensavo di essere incinta di 6 settimane, ipotesi confermata da test di gravidanza acquistato in farmacia e da calcolo in base all’ultimo ciclo. I problemi sono iniziati con delle perdite ematiche sostanziose. In pronto soccorso il ginecologo afferma che l’utero è pulito e che probabilmente le perdite sono l’esito di un aborto spontaneo in atto. L’utero risulta pulito e l’endometrio non ispessito. I valori BHCG sono di 45. Si pensa una gravidanza finita appena iniziata, non certo alla sesta settimana di gestazione. Mi metto il cuore in pace e rifaccio gli esami del sangue per accertarmi che i valori BHCG si siano abbassati del tutto dopo 20 giorni. Con sorpresa e non poca preoccupazione verifico che questi benedetti valori si sono alzati a 675. Da ultima ecocografia risulta che qualcosa in utero ora c’è ma che è troppo presto per sapere di cosa si tratti. Le ovaie sono a posto ma una pare in attività, l’endometrio è ispessito. Rifarò gli esami del sangue tra qualche giorno. Polipo o gravidanza? In questi 20 giorni ho avuto delle piccole perdite scure continuative. Non capisco: in caso mi confermassero una gravidanza, è possibile che fosse in atto una prima gravidanza soppiantata da una seconda ora in atto? I tempi si sovrappongono e i miei cicli mestruali pare non si siano interrotti. Grazie,

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile signora, la sua è una situazione un pò particolare. Dopo un aborto i valori della beta HCG non vanno subito a zero, ma tendono a diminuire; nel suo caso invece è in aumento. Un polipo normalmente non provoca effetti su questo ormone; una volta esclusa la possibilità di una gravidanza al di fuori dell’utero, bisogna aspettare l’evoluzione naturale. Potrebbe essere un residuo non revisionato della precedente gravidanza o una gravidanza iniziale. Le consiglio di eseguire un monitoraggio della beteHCG ogni 3 giorni circa e controlli ecografici; se il valore aumenta, potrebbe trovare conferma l’ipotesi di una nuova gravidanza; se rimane costante e nell’utero sembra che ci siano residui della vecchia gravidanza, le consiglio una revisione di cavità uterina per risolvere il problema e analizzare il materiale uterino. Auguri

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo