Anonimo

chiede:

Salve, ho avuto un taglio cesareo 5 anni fa e subito dopo l’intervento si è verificata l’uscita di un’ernia (credo si chiami laparocele?) dalla ferita a causa di un colpo di tosse. Ho convissuto con l’ernia per 5 anni senza avere grossi disturbi, tranne quando effettuo particolari movimenti. Adesso sono alla seconda gravidanza e mi è stata prospettata l’idea di effettuare un parto naturale. Vorrei sapere se l’ernia presente sulla ferita precedente potrebbe causarmi dei problemi o dei dolori durante il parto. Alcuni medici mi hanno detto che un secondo cesareo sarebbe la giusta occasione per eliminare l’inconveniente, ma io preferirei tenermi questo piccolo fastidio e non effettuare un secondo taglio. La ringrazio per la risposta.

Redazione

Redazione

risponde:

Vi sono pareri discordanti su questo argomento e nessuna strategia è sicuramente la migliore. A mio avviso può prescindere dall’ernia per le modalità del parto, finché non vi sono complicazioni dalla stessa e rimandare la correzione del laparocele ad un chirurgo che utilizzerà tecniche più specifiche a distanza dello stato di gravidanza, che per sé non aiuta, a causa della naturale distensione dei tessuti. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo