'Infezione da Hpv e irregolarità mestruali: cosa fare?' - GravidanzaOnLine

“Infezione da Hpv e irregolarità mestruali: cosa fare?”

Anonimo

chiede:

Egregio dott. Salvatore Annona, la ringrazio tantissimo per aver preso in considerazione il mio problema ed aver risposto. L’infezione da hpv è stata diagnosticata circa 6 anni fa per la prima volta e a giugno di quest’anno… l’intervento è stato eseguito ad agosto di quest’anno per asportare la lesione di secondo grado e per tutto il mese successivo non abbiamo avuto nessun rapporto, fra l’altro la mia compagna è stata ovviamente circa 1 settimana in totale riposo… qualche perdita nei primi giorni successivi dall’intervento, per poi riprendersi tranquillamente senza alcun fastidio o problema particolare e ad ottobre è stata visitata dallo stesso medico che ha effettuato l’intervento e ci ha assicurato che tutto era andato per il meglio, era ovviamente rimasta una piccola cicatrice di pochi millimetri da dove è stata asportata la parte “malata”.

La preoccupazione è nata quando, circa 2 settimane fa, la mia compagna avvertiva dolori al basso ventre e fastidio nei rapporti e tutti quei sintomi legati all’arrivo delle mestruazioni, la cosa ci ha allarmato perché le erano finite 1 settimana prima… e infatti il ciclo si è ripresentato con perdite non molto abbondanti e dolori/crampi al basso ventre. È chiaro che avendo avuto due volte infezione da hpv e avendo subito 2 interventi, per l’esportazione della lesione procurata, ci siamo allarmati, anche perché non ha mai sofferto di ciclo irregolare. Quello che le chiedevo era infatti, se poteva esserci correlazione con l’hpv e i sintomi sopra citati. Premetto che adesso usiamo il preservativo, avendo paura che anch’io avessi contratto l’hpv e che potevamo passarci l’infezione… e la mia compagna ha sospeso la pillola poco prima dall’ultimo intervento, dopo circa 3 anni di assunzione, ancora adesso non la prende… ed io ho fatto degli esami per vedere se anch’io potessi avere l’infezione da hpv, per fortuna esito negativo.

Secondo lei oltre l’ecografia che ci ha consigliato, sarebbe il caso di fare controllare utero o comunque tutti gli organi riproduttivi in maniera approfondita? O l’ecografia è sufficiente?? Dobbiamo pensare che ci sia qualche ciste considerando le recidive della mia compagna? Fiducioso di una sua risposta la ringrazio anticipatamente e le chiedo scusa se sono stato lungo e noioso. Cordiali saluti

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile lettore, le ribadisco che non c’è alcun nesso fra l’infezione da HPV e le irregolarità mestruali. Una volta fatti colposcopia, biopsia, intervento per asportazione della lesione, visite di controllo ed ecografia transvaginale, non esiste alcun esame più approfondito. Oltretutto non c’è nulla da approfondire. Un’irregolarità mestruale è molto comune in qualunque donna e non rappresenta una priorità da indagare. In conclusione quello che avete già fatto è più che sufficiente. L’irregolarità mestruale è irrilevante, finché non esprime un sanguinamento eccessivo e troppo frequente nel tempo. Direi che può limitarsi a fare i controlli prescritti dai suoi curanti. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo