Gravidanza extra uterina con relativo scoppio della tuba dx | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Buongiorno dottore, sono una ragazza di 23 anni, felicemente sposata ma infelice ed affranta per quello che ho subito. Il 28 marzo aspettavo il ciclo ma il 22 mi sono già accorta di aspettare un bambino. Il test lo ha confermato, nonché il 3 aprile ho la prima minaccia d’aborto e mi sono ricoverata dal 3/4/03 al 5/4/03. Durante la degenza mi hanno fatto le
relative analisi, ma senza esiti di gravidanza anche se il BHCG segnava
beta pari a 50. Mi hanno rassicurata che la mia gravidanza fosse terminata e con la diagnosi di menometrorragia mi hanno dimessa. Le mie perdite
continuavano sempre più intense e dopo circa dieci giorni ho fatto una ecografia
tramite la quale non risultò niente. Il 18 aprile andai di corsa al pronto soccorso perché accusavo dolori forti alla pancia mi visitò un ginecologo ma non trovò niente. Comunque tutto ciò è andato avanti fino al 15 maggio
persino alle visite private, mi hanno detto che si trattava di una disfunzione ormonale e ho fatto una cura. Il15 maggio mi sono ricoverata con forti
dolori, il primario il giorno seguente mi ha visitata e mi hanno operata poiché avevo una gravidanza extra uterina con relativo scoppio della tuba dx che
mi hanno asportato con una specie di cesareo. L’intervento è durato circa 3
ore poiché avevo in corso un’emorragia interna. Ho tenuto anche il drenaggio
per 2 gg. Secondo lei è giusto intervenire con l’asportazione della tuba oppure si poteva evitare? Se si, come?

Gentile Laura,
la diagnosi di gravidanza extrauterina può essere difficile. La
sintomatologia è spesso attenuata, i segni possono mancare o essere molto
tenui e, insomma, succede vi sia un ritardo nel riconoscerla. Sul tipo di
intervento vi sono troppi fattori da considerare per esprimere di volta in
volta quale sia il migliore. Ma è certo che il miglior giudice è chi si
trova ad operare in quel momento, in quanto potrà valutare la gravità,
l’entità dell’emorragia, lo stato della tuba, la sua fertilità futura, la
disponibilità di attrezzature e ogni altro elemento, che giudicare a
posteriori è scorretto e inattendibile. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo