Farmaci assunti dall'uomo possono creare problemi nella fase del concepimento? - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Egr. Dott. le vorrei fare una domanda che mi è balenata in testa recentemente.
Mia moglie (42 anni) ha avuto 2 aborti spontanei nel corso del primo mese di gravidanza. Successivamente è rimasta nuovamente incinta e al 4° mese, in seguito all’amniocentesi, è stata diagnosticata una sindrome 47 xx al feto.
Si parla sempre di farmaci assunti dalla donna in gravidanza che possono provocare aborti o malformazioni al feto, ma gli eventuali farmaci assunti dall’uomo possono avere effetti analoghi o creare problemi nella fase del concepimento? Probabilmente le mie sono paranoie e si è trattato solo di sfortuna, ma nel periodo precedente ai 2 aborti di mia moglie ho assunto per circa cinque mesi i seguenti farmaci: Seroxat e Sulamid (1/2 compressa al dì) ed ENgocce.
La ringrazio per la cortese attenzione.

Redazione

Redazione

risponde:

Egregio Signore,
i farmaci che lei ha preso non sono responsabili degli aborti di sua moglie.
Non ho capito bene la sindrome diagnostica con l’amniocentesi a sua moglie, quale era il cromosoma in più?
Che analisi avete fatto?
Cordialmente

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Genetista