Fare equitazione in gravidanza: è rischioso? - GravidanzaOnLine

Rebecca

chiede:

Salve, sono una istruttrice di equitazione e sono al primo mese di gravidanza. Il mio lavoro può influire negativamente sul mio stato? Posso passare dalle 2 alle 4 ore in piedi, non necessariamente statica. I pesi massimi che posso sollevare sono il peso di una sella per sellare i cavalli. Mi chiedo allora se può essere un po’ pericoloso oppure no. Grazie infinite

Dott. Sandro Zucca

Dott. Sandro Zucca

risponde:

Buongiorno Rebecca, l’equitazione è considerata uno sport a rischio per la gravidanza. Infatti, anche le regole internazionali escludono la donna in gravidanza dalla partecipazione a competizioni equestri. Per quali motivi è ad alto rischio? Perché sono possibili cadute rovinose indipendentemente dall’esperienza (come con la moto o lo sci); perché gli ormoni della gestazione rendono più lasse le giunture articolari, e quindi più facili lesioni di vario genere (menisco, spalla, dischi vertebrali, ecc.) anche per traumi minori ma ripetuti; un eventuale trauma da caduta, magari con necessità di anestesia generale, aumenterebbe le probabilità di aborto o parto prematuro o distacco della placenta. Circa invece la cura dell’animale e il peso della sella non ci sono problemi (finché il pancione lo permetterà), così come a rimanere qualche ora in piedi, allo stesso modo della maggior parte delle lavoratrici che svolgono attività manuali.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo

Categorie