Epilessia farmaco resistente - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Gentile Dottore,
siamo una coppia di 29 è 31 anni sposati da poco più che un anno, da circa 5 mesi stiamo provando ad avere una gravidanza senza risultati, ma non abbiamo premura. Mio marito ha già un figlio di quasi nove anni avuto da una precedente relazione, il bimbo soffre di epilessia farmaco resistente (ipotesi di epilessia mioclono astatica) associata a ritardi cognitivi-linguistici di grado medio ed è stato sottoposto ad esami del cariotipo risultato normale ed alla analisi delle regioni subtelomeriche anche quest’ultimo risultato nella norma. Vorremo sapere se corriamo dei rischi con il futuro nascituro e quali indagini dovrei fare per vivere serena la mia gravidanza
Grazie

Gentile signora, se il cariotipo del bimbo è normale non vi sono alterazioni cromosomiche strutturali ereditate dal padre. Di conseguenza, fermo restando che un’alterazione cromosomica sia numerica che strutturale può verificarsi accidentalmente in ogni gravidanza, non vi sono tuttavia motivi per pensare nel suo caso ad un incremento del rischio di patologie cromosomiche rispetto alla popolazione generale. Affronti dunque con la giusta serenità la sua gravidanza.
Cordialmente,

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Genetista