Condilomi e ricerca della gravidanza: che fare? - GravidanzaOnLine

“La presenza di condilomi può interferire con la ricerca di una gravidanza?”

Valentina

chiede:

Salve dottore, ho un quesito che mi tormenta. Ho un bimbo di 3 anni e subito dopo il parto ho scoperto di avere i condilomi nelle parti intime. La mia ginecologa, ai tempi, mi disse di bruciarli ma per mia negligenza purtroppo non l’ho fatto. Adesso da circa 6 mesi io e mio marito abbiamo rapporti completi ma puntualmente arriva il ciclo. La mia domanda è: possono i condilomi interferire su una gravidanza?

Buongiorno Valentina. Qualora il ginecologo riscontrasse dei condilomi durante i controlli della gravidanza le prescriverà degli ulteriori esami per valutare lo stato dei genitali interni. Pochi condilomi limitati ai genitali esterni non saranno un problema, ma una condilomatosi vulvare florida o la presenza di lesioni vaginali e/o cervicali (cioè del collo dell’utero) potrebbero essere un’indicazione a far nascere il bambino con taglio cesareo per evitare di trasmettergli un’infezione congenita da Papillomavirus (HPV), il virus responsabile dei condilomi.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Rating: 5.0/5. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo

Categorie