Cardiopatia congenita: può ripresentarsi in una nuova gravidanza? | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Buona sera dottoressa, ho una bimba di 3 mesi che ha avuto sin dalla nascita la cardiopatia congenita complessa rara, ovvero coartazione aortica sling polmonare stenosi tracheale. Le hanno dovuto chiudere il DIV e in più ha un bronco anomalo, detto bronco suino… Io vorrei capire se più avanti, facendo una seconda gravidanza, se anche il secondo bambino potrebbe avere tutto ciò. C’è qualche esame che si può fare? Grazie

Gentilissima,
per valutare il rischio di ricorrenza della cardiopatia congenita in altre gravidanze, in primis, è necessario che la primogenita effettui una visita specialistica di genetica medica al fine di inquadrare la piccola e decidere quali eventuali esami genetici effettuare. Inoltre, è necessario studiare la storia della sua famiglia, in modo da capire se esiste una familiarità.
Se nella piccola si riesce a trovare una causa genetica, è possibile estendere il test in altre gravidanze.
Cordiali saluti

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Genetista