Sesta Malattia

La Sesta Malattia -nota anche come esantema critico o febbre dei tre giorni- è una malattia esantematica che interessa i bambini di una fascia che si estende dai 6 mesi di vita ai 2 anni d’età. L’infezione è veicolata dall’Herpes Virus 6 o dall’Herpes Virus 7 e attualmente non sono disponibili vaccini che ne consentano la prevenzione.

Sesta Malattia

Piccolo di 7 mesi con macchie su addome, viso e inguine 

Buonasera dottore.Il mio piccolo ha iniziato mercoledì sera con febbre a 38,3 per poi arrivare a venerdì con picchi di 39,2 gestiti con supposte di Tachipirina ed ha inoltre ha vomito.Sta mangiando solo pappine di riso e allattamento al seno. Il mio pediatra lo ha visitato questa mattina diagnosticando virus ma che ha le vie respiratorie libere.Da stamane non ha più febbre ma gli è uscito uno sfogo cutaneo fortissimo. Mi hanno detto sesta malattia o scarlattina. Mi può aiutare?

Citomegalovirus e Pitiriasi rosea di Gilbert

Buongiorno, sono alla mia prima gravidanza, di 8 settimane e dovrò fare l'esame per il Citomegalovirus. Poco prima di rimanere incinta ho avuto la pitiriasi rosea di Gilbert legata all'herpes della sesta malattia. Mi è durata fino alle prime 5 settimane di gravidanza. Essendomi informata sul test che andrò a fare, ho visto che entrambi appartengono alla stessa famiglia degli herpes. La mia paura è di essere positiva al Citomegalovirus proprio perché ho contratto la pitiriasi rosea di Gilbert a inizio gravidanza. È possibile o essendo della stessa famiglia, ma due virus diversi, non è detto? Quando ho scoperto di avere la pitiriasi, sia il dermatologo che il ginecologo mi dissero che in realtà non dovrebbe avere interazioni, ma ora sono nel panico lo stesso. Grazie mille per la risposta.

Citomegalovirus correlato alla pitiriasi rosea di Gilbert?

Buongiorno, sono alla mia prima gravidanza, di 8 settimane e dovrò fare l'esame per il Citomegalovirus. Poco prima di rimanere incinta ho avuto la pitiriasi rosea di Gilbert legata all'herpes della sesta malattia. Mi è durata fino alle prime 5 settimane di gravidanza. Essendomi informata sul test che andrò a fare, ho visto che entrambi appartengono alla stessa famiglia degli herpes. La mia paura è di essere positiva al Citomegalovirus proprio perché ho contratto la pitiriasi rosea di Gilbert a inizio gravidanza. È possibile o essendo della stessa famiglia ma due virus diversi non è detto? Quando ho scoperto di avere la pitiriasi, sia il dermatologo che il ginecologo mi dissero che in realtà non dovrebbe aver interazioni, ma ora sono nel panico lo stesso. Grazie mille per la risposta.

Quinta malattia o sesta in gravidanza

Buonasera, sono in preda all'ansia, sono alla 33 settimana e 9 giorni fa ho lavorato con una persona che da una settimana ha iniziato con febbre alta e subito un eritema cutaneo e ingrossamento delle linfonodi del collo. Secondo il medico di base era dovuta ad un allergia da punture di zecca ma dopo aver fatto le analisi non risulta nulla di tutto questo. Nel frattempo anche il marito ha avuto la febbre molto alta, sembrava essere passata e invece da ieri ha iniziato con uno sfogo alle gambe. Ora mi chiedo potrebbe essere la quinta o la sesta malattia?? E quante possibilità ho che la malattia stia ancora in incubazione??? E sopratutto quali sono i rischi che può correre il mio bambino??? La ringrazio anticipatamente...

Sesta malattia in gravidanza

Salve, io ho 34 anni e ho già un bimbo di due anni, circa un mese fa ho avuto un aborto interno a 19 settimane senza alcun sintomo. Quando ero alla 10 settimana di gestazione, mio figlio ha contratto la sesta malattia e sono stata ricoverata con lui in reparto di malattie infettive in isolamento poiché il virus gli aveva ridotto drasticamente le difese immunitarie. Volevo chiedere, visto che non mi è stato possibile eseguire alcun esame sul feto per scoprire la causa di quanto accaduto, è possibile che tale causa possa essere ricondotta ad un eventuale contagio di sesta malattia ed eventualmente che io non ne fossi immune? Grazie per una vostra eventuale risposta.

Rischi malformazioni in gravide diabete tipo I

Buongiorno Dottore,scrivo perché vorrei sapere quali rischi corre effettivamente il miobambino dato il mio stato di salute, e quindi a quali esami di controllo èveramente importante sottoporsi.Sono diabetica tipo I da 18 anni senza complicanze. Ho 32 anni e sono allaseconda gravidanza (la prima gravidanza è andata bene e la mia bambina diquasi quattro anni sta bene). La gravidanza è stata programmata, pertantoho un buon controllo del diabete da prima del concepimento. Sono allasesta settimana. Nella famiglia di mio marito e mia non c'è presenza dinessun tipo di malformazione o malattia genetica ereditaria. Qualieffettivi rischi di malformazioni di tipo genetico corre il mio bambino? Econseguentemente, crede sia importante sottoporsi alla amniocentesi con irischi che l'esame comporta, oppure potrebbe bastare l'indicazione data daun esame meno invasivo come la translucenza nucale? Ringraziandola saluto

Sesta malattia

Gentilissimo Dottore, ho 30 anni e sono alla 7^ settimana della mia prima gravidanza. Alla 5^ settimana ho contratto una malattia esantematica (lavoro nella scuola elementare) identificata dalle analisi del sangue come 6^ malattia (IgM positive per HHV6, IgG negative). Nonostante le rassicurazioni della ginecologa che mi segue e dell'infettivologa che ha visto le mie analisi, ho diversi dubbi relativi ai possibili danni che questo virus potrebbe recare al bambino, essendo l'HHV6 un herpes virus omologo al CMV. Riguardo a quest'ultimo, la documentazione relativa ai danni che può recare al feto è molto estesa ma non riesco ad ottenere informazioni sui possibili effetti dell'HHV6 sul feto nel caso il virus sia stato contratto in gravidanza (in letteratura ho trovato riferimenti solo ad infezioni congenite dovute però a riattivazione del virus, non ad infezione primaria). E' possibile che, a questo stadio della gravidanza, possano esserci danni neurologici per il mio bambino? E' vero che l'HHV6 è associato alla sclerosi multipla? RingraziandoLa anticipatamente,

La gestosi è una malattia prevedibile da qualche analisi?

Salve, sono una donna di 41 anni in stato interessante alla sesta settimana. Ho una domanda: la gestosi è una malattia prevedibile da qualche analisi?Mia madre nei lontani anni 60 ha avuto questa malattia e purtroppo per complicazioni è morta. Io vivo nel terrore che questo problema possa capitare anche a me.Grazie

Come salvare il mio bimbo dalla toxoplasmosi?

Sono una ragazza di 27 anni e sono alla sesta settimana di gravidanza. Ho letto in questo sito della toxoplasmosi e mi sono realmente preoccupata perchè è una gravidanza davvero voluta e ci tengo realmente a partorire questo bambino e non voglio assolutamente per nessuna ragione al mondo abortire.Ho una grandissima faringite e so che questa è tra i sintomi di questa malattia. Sto facendo il toxo test e vorrei sapere quando avrò i risultati cosa fare in caso sia positivo per salvare mio figlio perchè diversamente da altre mamme che hanno scritto a lei io mio figlio voglio partorirlo e ci tengo che nasca sano almeno in parte.Cordiali saluti

Rosolia!

Gentile dottore, oggi 03/03/2006 mi hanno dato l'esito del Rubeo e hanno riscontrato questi valori IGG 36 (>10 pos) e IGM 72 (>25 pos) sono alla sesta settimana e mi hanno già avvertito del rischio della trasmissione al feto. Volevo sapere poiché il prelievo è stato effettuato in data 23/02/2006 è possibile che io abbia contratto la malattia prima del concepimento (data presunta 02/02/2006)? E se è possibile i rischi di trasmissione sono equivalenti? La mia ginecologa mi ha consigliato di fare l'Avidity ma mi ha anche detto che non c'è certezza di risultato! Sono alla mia prima gravidanza e non so cosa fare! Grazie per la sua attenzione cordiali saluti.

Medico Risponde - Infettivologo

Abbassamento delle difese immunitarie?

Il mio bimbo di 2 anni (compiuti il 20/9/2005) ha avuto una serie di infezioni concomitanti che mi hanno un po' preoccupata per la loro sequenza:- giovedì sera 6/10 ha cominciato ad avere febbre che si è alzata anche oltre i 39 gradi C, dopo 3 giorni di febbre alta (la domenica sera) hanno cominciato a comparire delle macchie rosa all'inguine e la febbre è scesa a circa 38, nel giro di 2 giorni le macchie sono comparse su tutto il torace e la febbre si è assestata verso i 37. il pediatra lo ha visitato martedì 11 diagnosticando la sesta malattia- martedì sera (11/10) la febbre ha avuto un rialzo a 38 e ha cominciato ad accusare forti dolori addominale con scariche diarroiche frequenti (oltre 10 nelle 24 ore) con presenza di muco e sangue, dalla visita il pediatra ha diagnosticato un enterite atipica, essendoci però presenza di sangue nelle feci ha prescritto una coprocoltura ed esami del sangue e urine.Le scariche sono proseguite con intensità decrescente per circa 5 gg.I risultati degli esami sono stati i seguenti: - emocromo nella norma tranne creatinina (0,3 mg dL) e proteinca C reattiva (5,92 mg/dL - ma parte del sangue prelevato era stato aspirato)- Ves 1h 35- urinocoltura: positivo a Escherichia coli con carica microbica >10.000 e

Medico Risponde - Infettivologo

Trasmissione materno-fetale di HHV6 (sesta malattia)

Gentile dottore,sono la mamma di un bimbo di 13 mesi cui è stata diagnosticata la sestamalattia. Essendo io gravida alla 35,5 settimana, mi chiedevo che rischi cisono per il feto se dovessi contrarre la malattia adesso o se, per caso,l'ho contratta durante la gravidanza senza accorgermene, dato che ho avutoun episodio di esantema pruriginoso sul ventre e in maniera molto minore sulviso e collo, senza febbre, intorno alla 27/28 settimana di gestazione.Attendo con ansia la sua risposta