Progesterone in Gravidanza

Il progesterone è un ormone steroideo che viene secreto subito prima dell’ovulazione e la cui produzione cresce progressivamente durante la fase luteale, mentre risulta assente nel corso della fase follicolare.Si tratta di un ormone di fondamentale importanza per la salute e la fertilità femminile. Il progesterone, difatti, è uno dei principali indicatori del regolare svolgimento del ciclo mestruale e in combinazione con l’ormone estrogeno detto “estradiolo” consente una valutazione accurata dell’ovulazione.

Progesterone in Gravidanza
Progesterone in Gravidanza

Perdite ematiche in gravidanza

Buongiorno,sono incinta di 6 settimane. Da 3 giorni ho perdite rosso acceso più o meno abbondanti, sono stata in ospedale e mi hanno detto che può essere tutto e niente. Hanno visto la camera e il sacco vitellino, ma al momento niente battito, perché troppo presto.Mi hanno dato una cura di ovuli di progesterone. Le perdite al momento continuano… premetto che non ho nessun tipo di dolore.Ho tanta paura che possa essere una minaccia d'aborto, ho una visita venerdì. Ma sono in ansia totale ed ho tanta paura.Da cosa possono dipendere queste perdite? Grazie dell'attenzione

Endometrio ispessito

Buongiorno, avrei bisogno di una vostra opinione sul mio caso. Sono veramente in crisi e non so più cosa pensare e a chi credere. Ho 41 anni. Ho un figlio di 12 anni. Con mio marito stiamo cercando il secondo figlio. Nel dicembre 2014 ho tolto un polipo endometriale. Fatta la biopsia l'esito è: endometrio talora con aspetti maturativi del tipo iperplastico/proliferativo. Mi fa la cura del progesterone. Faccio visite ed ecografie ed è tutto apposto. Iniziamo la ricerca con mio compagno. Il primo mese di ricerca è dicembre 2015. Aborto spontaneo da subito. Mi sono accorta dai segni di gravidanza che avevo, seno duro molto doloroso, crampi addominali, e il flusso poi era pieno di grumi e sangue rosso vivo. Visto che non avevo fatto nessun test di gravidanza non ho pensato subito ad un aborto, ho solo pensato ad un ciclo strano. A gennaio riproviamo e rimango nuovamente incinta. Il 31 gennaio faccio il test e vengo a sapere che sono incinta. Faccio le beta, 58. All'epoca non capivo niente delle beta. Dopo mi hanno spiegato che erano basse. Lunedì 1 febbraio aborto, grumi e sangue rosso vivo come a dicembre. Vado dal ginecologo (da un altra perché l'altro era andato in pensione) e non mi! fa fare nessuna verifica, dicendomi che sono cose che succedono e che devo fare un mese di pausa e riprovare. Vado via non contenta perché almeno qualche esame doveva farmelo. L'unica cosa che mi consiglia è di prendere subito il progesterone appena ho un altro test positivo. Faccio un mese di pausa ma prima di iniziare nuovamente le ricerche volevo farmi rivedere dalla ginecologa. Ma lei era incinta e non lavorava più. Cambio nuovamente ginecologo e vado da un primario della ginecologia in ospedale, sempre privatamente. Lui mi dice di star tranquilla, che a quest'età non è facile, che devo riprovare ma nel frattempo dovevo fare degli esami il 3 e 21 giorno pm. Che ho fatto (3 giorno LH 7,88. Fsh 11,86. 17 beta estradiolo 31. 21 giorno tsh 2,79. Progesterone 10,95. Prolattina 32). Preciso che il 21 giorno era il 14 luglio, quindi ero incinta anche se non sapevo. Mi aveva detto di ripetere solo il progesterone il 21 giorno pm del successivo mese. Ma a me questo mese non mi arrivano, perché sono incinta. Test positivo, beta 616. Chiamo il ginecologo ma è in ferie. Mi tocca andare da un altro. Non posso aspettare il 10 agosto che torni... Mi controlla e mi dice che ho l'endometrio ispessito e non c'è traccia di gravidanza. Non si vede niente. Preciso che presumo di aver avuto l'impianto il 17 luglio in quanto ho visto una macchiolina marrone chiara. Forse è troppo presto per vedere qualcosa sul monitor? Il ginecologo nuovo mi ha detto che è questo il motivo per cui le gravidanze non vanno avanti e anche stavolta è probabile che non proceda per questo motivo. Mi ha detto che è meglio se finisce adesso piuttosto che più avanti. Che l'endometrio ispessito può portare al tumore e non può essere curato in gravidanza. Quindi era meglio sistemare questa cosa prima della ricerca. Che adesso lui non mi fa fare nessuna terapia che lascia fare alla natura. E che non serve che io prenda il progesterone. Adesso io dico, ma perché nessun medico ha mai voluto indagare su questo mio "problema"? Perché il penultimo medico mi ha detto di non dare proprio importanza a quell'esito di un anno e mezzo fa perché non c'entra niente? A chi mi devo affidare? Adesso sono incinta e non so se sperare in un aborto o in che la gravidanza vada avanti... sono disperata. Un'ultima precisazione. A differenza delle altre volte che avevo qualche segno di gravidanza, stavolta non ho niente, neanche il seno. Niente. Vi prego, datemi una dritta. Non so cosa pensare. Ha ragione questo medico? O avevano ragione gli altri? Help please

Ricerca secondo figlio a 45 anni

Buongiorno dottori,compirò 45 anni questo mese di luglio e sto cercando il secondo figlio. Ho un ciclo regolare di 26/27 giorni e ovulo regolarmente al 10/11 giorno del ciclo con la fase luteale sempre di 14/15 (FSH 4,4, LH 3,7 prolattina 10,7 estradiolo 54, esami fatti a settembre 2015 al 3° giorno del ciclo) e AMH 2,2 fatto il 30 aprile 2016 al 3° giorno del ciclo, progesterone 7,53 fatto al 23° giorno del ciclo con mestruazioni venute 3 giorni dopo, TSH 1,20 P-fT4 1,19. A giugno 2016 ho fatto i seguenti esami al ventesimo giorno del ciclo: FSH 1,7 LH 2,6 Estradiolo 132 Androstenedione 2,53 Progesterone 14,7. Ho rifatto il progesterone in ventiduesima giornata ed era 11,9 e il ciclo mi è venuto dopo 5 giorni. Nella fase luteale del ciclo precedente avevo però preso di mia iniziativa dal 14 al 25 giorno del ciclo il progesterone D6 della Guna e il ciclo mi aveva ritardato di due/tre giorni rispetto al solito e mi era venuto in ventinovesima giornata. Il mese scorso ho fatto un monitoraggio dell'ovulazione: in ottava giornata risultava endometrio di 7,6 mm struttura trilineare, ovaio sinistro di contorno regolare e struttura normale con adeguata dotazione di follicoli, follicolo più grande di valore medio 12 mm, altri follicoli minori, ovaio destro di contorno regolare struttura normale con adeguata dotazione di follicoli, tre follicoli inferiori a 8 mm. In decima giornata risultava endometrio spessore totale 9,5 mm struttura trilineare contorni regolari. Ovaio sinistro dimensioni 30 mm follicolo più grande 19,5 mm x 12,7 mm (valore medio 16,1 mm), Ovaio destro dimensioni 28 mm, follicolo più grande di dimensioni medie 7 mm, cavo del douglas libero. Il giorno seguente (undicesima giornata) risultava endometrio spessore totale 8,5 (ma la ginecologa dell'ospedale che ha fatto l'ecografia mi ha detto che prendeva le misure dell'endometrio in modo diverso dall'altra ginecologa dell'ospedale che mi ha fatto le prime due ecografie), Ovaio sinistro follicolo più grande di valore medio 9 mm, reperto normale nella zona annessiale, corpo luteo su ovaio sinistro (ha detto che avevo ovulato e che il follicolo dominante era quindi un po’ piccolo al momento dell'ovulazione), ovaio destro dimensioni 26 mm x 16 mm follicolo più grande di valore medio 9 mm. Referto compatibile con avvenuta ovulazione. Ho una mutazione C677T eterozigote e valore della P-Omocisteina di 6,1 micromol/L in un range di riferimento di 3,2-10,7 (nefelometria) posso prendere una compressa al giorno di vita metafolic della solgar o altra forma attiva di acido folico o va bene semplicemente una compressa al giorno di folidex 400? Prendo una volta al mese il dibase 25.000 perchè nella prima gravidanza sono stata sempre ferma per minaccia d'aaborto e dalla moc fatta nel 2010 dopo la nascita del bambino era risultata l'osteoporosi. Da sempre inoltre vado di corpo 3 volte di seguito al mattino appena alzata con feci molli. Ho avuto un aborto nel dicembre 2008 senza raschiamento tra la 11 e la 12 settimana. Ho avuto un bambino nel 2010 con gravidanza con cerchiaggio alla 16 settimana e iniezioni di prontogest e lentogest dal 3° all'8° mese e antibiotici per tamponi vaginali positivi per escherichia coli e enterococco fecalis. Ho avuto un aborto nel maggio 2015 alla 10 settimana perchè non si sentiva più il battito che c'era come rilevato da un'ecografia tre settimane prima. Non ho fatto raschiamento ma all'ospedale mi hanno somministrato il mesoprostolo. C'è qualche consiglio che potete darmi, qualche integratore che possa aiutarmi, migliorare la mia fertilità e qualità ovocitaria, nel desiderio di avere il secondo figlio considerando che ovulo regolarmente e ho il ciclo regolare? Non voglio infatti prendere medicine nè ricorrere a tecniche di fecondazione assistita. Vi ringrazio infinitamente per i consigli che vorrete darmi.

Stiamo provando da novembre 2015 ad avere un figlio che non arriva!

Buongiorno,io e il mio compagno stiamo provando da novembre 2015 ad avere un figlio. Nel 2013 sono stata operata di ciste endometriosica lato destro, faccio controlli ogni 3 mesi e va tutto bene, il mio ciclo è sempre regolare, ogni tanto anticipa ma di 1-2 giorni. L'ultimo ciclo l’ho avuto il 16 maggio 2016, ora mi è arrivato il 13/6/2016 con un giorno di ritardo, mai successo, il 14/6 ho avuto spotting marrone scuro, il 15/6 mestruo rosso vivo, il 16/6 mestruo rosso vivo, il 17/6 spotting e oggi 18/6 ancora spotting.Per caso ho una carenza di progesterone?? Lo spotting mi capitava in concomitanza al mestruo, ma mi durava il mestruo sempre 5/6 giorni, questa volta ho avuto due giorni di mestruo abbondanti e il resto sia prima che dopo spotting.Cosa sa dirmi a riguardo??? Devo fare il test di gravidanza?? Grazie

Beta basse e camera gestazionale assente 

Buongiorno,sono un ragazza di 30 anni alla prima gravidanza e sono molto preoccupata dopo quanto accaduto ieri sera e volevo chiedere un parere.La data della UM è il 09/05, dal 2/06 ho avuto ogni giorno fino al 07/06 delle perdite marroncine, il 09/06 ho effettuato un test di gravidanza che mi ha dato esito positivo ed ero felicissima! Ho chiamato subito la ginecologa, dato che le perdite continuavano, ma mi ha detto che potevano essere perdite da impianto e di stare tranquilla. Su suo consiglio effettuo le beta hcg l'11/06 e risultano 362 e il progesterone 24,7.Il giorno seguente ho però nuovamente perdite marroncine, la ginecologa è in vacanza, così sono andata in pronto soccorso dove mi hanno fatto un eco TV da cui risulta endometrio di 7 mm e corpo luteo evidente. Il medico mi dice che non vede assolutamente niente, nessun segno di gravidanza, quindi di non farmi assolutamente illusioni. Il giorno dopo ho ripetuto le beta e sono salite a 653. La prima ecografia con la mia ginecologa è fissata tra circa una decina di giorni. Sono molto preoccupata e vorrei sapere se la situazione è davvero così brutta come mi ha detto il medico, oppure se c'è ancora qualche speranza.La ringrazio molto

Sono trascorsi sei mesi e la gravidanza ancora non arriva…

Gent.li Dottori,io (33 anni) e il mio compagno (38 anni) siamo alla ricerca del primo figlio da più di un anno. Durante i primi 6 mesi di tentativi sono rimasta incinta due volte senza difficoltà, ma entrambe le gravidanze si sono interrotte nelle primissime settimane (la 5a e la 6a).Dopo gli spiacevoli eventi, in accordo con il mio ginecologo, abbiamo approfondito con degli accertamenti: MTHFR (A1298C) presente in eterozigosi - Omocisteina 5,7 Antirecettori anti TSH - dubbio (1.08) Antinucleo - negativi Anti dsDNA - negativi Anticorpi antibeta2 - negativi Anti tireoglobulina - negativi Anticorpi anticardiolipina - negativi Lupus anticoagulante - negativo Transglutaminasi - assente Anti perossidasi - assente Proteina C - normale Proteina S - normale Resistenza proteina C - negativa Mutazione Pai 1 - assente Cariotipo - entrambe normali Spermiogramma partner - normale Sonoisterografia nella norma. Tamponi cervicali vaginali negativi. Ormonali: Prolattina - 33 di poco superiore alla norma (parametri 3 - 26), Progesterone 18 pm - 7.26, Progesterone 21 pm - 19.69, Progesterone 24 pm - 17.51.Aggiungo che ho un ciclo (scarso) regolare di 25-28 giorni. Non mi è stata raccomandata la normale assunzione di acido folico + Cyclodynon. Abbiamo cominciato subito a riprovarci con tentativi mirati, ma da allora sono trascorsi sei mesi e la gravidanza ancora non arriva.Detto ciò mi piacerebbe molto avere un Vs parere sulla situazione. C'è qualcosa che sarebbe il caso di approfondire ulteriormente? Moltissime grazie 

La pillola può creare gravi problemi di emboli?

Salve, mi è capitato di leggere un articolo sulla pillola yaz dove diceva che la sua assunzione può creare gravi problemi di emboli. Vi risulta che sia vera questa cosa e non la solita bufala del web? Io l'ho assunta per tre anni consecutivi senza effetti collaterali... ma una volta sospesa il ciclo non è arrivato e ho dovuto stimolato col progesterone. Inoltre sono alla ricerca di una gravidanza e dopo il 3° aborto mi è stato trovato il sangue spesso (per cui prendo aspirinetta) e dall'ultimo esame una mutazione dell' mthfr (per cui assumo esolut 10gg ogni mese)... Può essere collegato all'assunzione di yaz? Se mi permettete un'ultima domanda: dopo marzo 2014 (ultimo aborto) non sono più rimasta incinta, tenendo conto di quanto scritto (sangue spesso, mutazione mthfr) c'è speranza di riuscire ad avere una gravidanza e che possa andare bene? Grazie per l'attenzione e scusate per l'ora, ma questa situazione mi toglie spesso il sonno...

Gravidanza interrotta da distacco di placenta

Caro dottore, sono felice di essere alla mia quarta gravidanza (di 6 settimane), solo che ho un'angoscia costante in quanto la mia precedente gravidanza si è interrotta lo scorso maggio alla 22^ settimana per un distacco di placenta (previa). Beta e progesterone sono nella norma (11.130,0 il primo e 29,62 il secondo), però il 20/03 ed oggi 22/03 appena sveglia mi sono accorta di avere macchioline rosa e subito ho pensando al peggio. Avendo avuto placenta previa nella precedente gravidanza, prima di questa potevo forse fare qualcosa per evitare che si ripetesse la stessa situazione? E lei cosa mi consiglia di fare per scongiurare un altro epilogo traumatico come il precedente? La ringrazio anticipatamente per la sua gentilezza.

Beta basse e perdite rosa

Salve, sono una ragazza di 28 anni, peso 58 kg... Vi spiego la mia situazione. Il primo giorno del mio ultimo ciclo è stato il 10-01-2016. Avrò ovulato verso il 24-01-2016. Ho avuto rapporti completi non protetti il 28-01-2016. Il 06-02-2016 doveva arrivare il ciclo. Faccio il beta il 09-02 ed è a 17. Lo ripeto 11-02 ed è a 43. Però da giorni la mattina quando mi sveglio ho delle perdite rosa/marroncine... E stasera dei dolori vicino ovaie ed attorno l'ombelico. Come mai le beta sono basse? Come mai queste perdite? A quante settimane potrei corrispondere e quando potrei fare la prima visita e le prime analisi del sangue? La ginecologa dice non può né visitarmi ne farmi il certificato di gravidanza a rischio e non mi ha dato ne vitamine, né acido folico e non può fare niente per le perdite (io pensavo a dosaggi di progesterone)! Comunque premetto che dopo aver avuto un rapporto non protetto completo ho fatto subitissimo una lavanda vaginale tantum rosa. Nel frattempo ho avuto nel fianco destro senza aver sbattuto un ematoma con ciste interna ancora non andata via ed ho usato la crema reparil gel 2% x 3 volte al giorno dal 15-01 al 08-02 (soffro anche di capillari rotti nelle gambe)... Ho preso il 03-02 una Moment act da 200mg. È tutto gennaio ho preso i fermenti lattici vivi vls#3 e delle tisane depurative... Ho avuto un rapporto intimo con mio marito l' 08-02 ed abbiamo usato il gel durex top hot gel. Possono nuocere a qualcosa tutte queste cose elencate??? Vi prego rispondetemi e rassicuratemi perché su internet leggo di aborti spontanei, di gravidanze bianche, gravidanze extrauterine e sono un po’ in ansia fino a quando non lo potrò vedere e sentire con un ecografia. P.s. Ho un’ernia a disco lombosacrale (l4-l5) mi causerà problemi durante la gravidanza? Il parto potrà essere naturale o cesareo? Grazie in anticipo di vero cuore per le vostre risposte. Cordiali saluti!!! P.S. Come devo fare per il lavoro che faccio? Ho paura di perderlo! Non voglio... A quanto potrò fare la gravidanza a rischio? Grazie ancora di cuore!

Due aborti consecutivi in 4 mesi

Salve dott., Vorrei raccontarle la mia storia. A settembre 2015 sono rimasta incinta per la prima volta, purtroppo la mia gravidanza si è subito interrotta già alla 5+2 settimana non ho dovuto fare nessun raschiamento. A dicembre 2015 sono rimasta incinta di nuovo portando più avanti la gravidanza con alti e bassi cioè ho avuto le minacce di aborto l'inizio di gennaio con perdite di sangue.. dopo queste perdite ho fatto la prima ecografia alla 8 settimana e procedeva tutto bene il battito del cuoricino si sentiva il bimbo cresceva era tutto bene. La mia ginecologa mi ha prescritto il progesterone da prendere ogni 12 ore e mi voleva rivedere dopo 1 settimana. Sono stata lunedì 18 gennaio ed era tutto apposto il battito c'era il bimbo era cresciuto dal ultima ecografia. La sera di giovedì 21 gennaio ho notato piccole macchioline rosa-bianche mentre andavo in bagno, dato che ho avuto minacce sono subito corsa al pronto soccorso il ginecologo mi diceva che erano normale non mi voleva neanche fare l'ecografia perché ero stata lunedì dalla mia ginecologa cmq poi si è deciso e mi ha visitata con ecografia interna... È stato quasi 10 minuti a controllare e mi dice che non vede e non sente nessun segnale di battito chiamò in altra seconda ginecologa che mi ha visitato anche lei è lei disse la stessa cosa anche lei non trovò nessun battito cardiaco del mio bambino.. Hanno confrontato l'eco di lunedì e di quella sera e hanno visto che il bimbo non è cresciuto più da martedì ciò significa che il cuore aveva smesso di battere già da martedì!!!!!! Ed è così che venerdì mattina mi hanno fatto il raschiamento alla 9+3 settimana.. Inutile dirle il mio dispiacere che provo dopo due aborti avuti ma io mi chiedo, la terza volta andrà bene la mia gravidanza?? Perché ho già avuto 2 aborto uno spontaneo e uno interno?? C'è qualcosa che non va? I medici mi dicono che è stata la natura che fa le selezioni non mi danno motivi, io ho bisogno di motivi per andare avanti, ho quasi paura rimanere incinta una terza volta per poi avere un altro aborto non ce la faccio più!!!!! Io e mio marito vogliamo questo figlio con tutti noi stessi, perché non funziona? Mi sapete dare informazioni utili sulla mia storia? La ringrazio sulla risposta che mi darà, cordiali saluti

Medico Risponde - Ginecologo

Come sono i valori delle mie analisi?

Salve, in attesa di andare dal mio ginecologo vorrei porle una domanda visto che mi sta assalendo un'ansia terribile. Premetto ho sempre avuto un ciclo irregolare massimo 36-40 giorni. Reduce da circa 3 mesi di assenza del ciclo mi sono recata dal ginecologo il quale dopo avermi fatto un'ecografia (dove diceva che era tutto ok) mi ha prescritto delle analisi. I risultati sono i seguenti: LH 34.1 UI/1, FSH 6.2 UI/1, ESTRADIOLO-17-BETA 105 pg/ml, PROGESTERONE 0.9 ng/mL PROLATTINA 20.1 ng7mL. Da precisare inoltre che dopo circa 10 giorni dal prelievo sanguigno il ciclo come per magia è ricomparso. La mia domanda è: come sono i valori delle analisi? Il medico curante dice che è tutto a posto, ma sono molto in ansia visto che cerco una gravidanza. Mi dia lei una spiegazione sui valori delle analisi in attesa di consultare nuovamente il mio ginecologo. La ringrazio

risponde

Medico Risponde - Genetista

Ho una grande voglia di dare amore e di abbracciare finalmente un figlio

Buongiorno, ho già scritto in passato. Ho avuto aborto terapeutico per ernia diaframmatica, 46xx cgh array nella norma, esclusa sindrome di beacking weedeman. La seconda gravidanza che doveva essere la rivincita dalla vita è partita male: sanguinamento cospicuo all'inizio proprio in prossimità dell'arrivo dell'eventuale ciclo, preso progesterone matt/sera e la gravidanza va avanti. Al bi test igroma cistico 6 mm villocentesi. Risultato t18. Aborto. Eseguito su noi cariotipo che risulta normale 46xx-46xy. La nostra genetista ci dice che ha piovuto sul bagnato... e che sono stati 2 casi. Vi ho già chiesto se anche per voi era così... e se avevamo fatto tutte le indagini possibili per intraprendere un'altra gravidanza con un minimo di serenità... Mi avete risposto che se non c'è una familiarità importante, andavano bene le indagini fatte. Nelle nostre famiglie non è mai successo né di malformazioni né di trisomia. Alcune zie hanno perso figli, ma non si sanno i motivi. Si parla di 40 anni fa. Ho visto che in alcuni casi l’ernia diaframmatica è spia di trisomia 18... Ma la mia genetista dice che non c'entra niente: in questo caso le malformazioni sono date dal cromosoma sovrannumerario. Scusate, vorrei essere rincuorata. In casa nostra i figli sono sempre venuti senza problemi e noi siamo molto a terra. Io a terrissima e molto spaventata, ma allo stesso tempo con una grande voglia di dare amore e finalmente abbracciare un figlio. Grazie