Registrati alle settimane di gravidanza

Il Medico Risponde

Il Ginecologo risponde

a cura dei Dottori


Petting, penetrazione e perdite scure

(29/01/2015 - 18:18)

Volevo chiederle un’informazione: siamo in ansia e questo sta disturbando il nostro sonno notturno. Io e la mia ragazza l'abbiamo fatto per la prima volta e ora le spiego la dinamica, così ha le idee chiare… scusi la troppa chiarezza. Premetto che nel pomeriggio io già mi ero masturbato. Allora quella sera abbiamo cominciato con una masturbazione reciproca, prima io a lei e poi lei a me. quando toccava a me, io indossavo il preservativo, sono venuto dentro il preservativo, e dopo averlo tolto mi sono ripulito con salviette imbevute. dopo, abbiamo cominciato a fare un po' di petting, senza penetrazione, per circa 5-10 minuti senza preservativo, e dopo abbiamo provato la penetrazione col preservativo, ovviamente nuovo . insomma il contatto maggiore è avvenuto col preservativo. Prima e dopo il petting, il mio pene era pulito e asciutto, ricordo bene che non c'è stata penetrazione senza preservativo. Il giorno dopo la mia ragazza avvertiva dolore alla vagina. Dopo qualche giorno, la mia ragazza ha avuto, non so se ancora oggi, perdite di colore scuro. Lei che cosa ne pensa? Dobbiamo recarci da un ginecologo? L'ultimo ciclo è avvenuto il 2 gennaio e dovrebbe arrivarle credo il 2 febbraio. C'è ancora da dire, che il 20 l'abbiamo fatto, il 21 si è tolta un dente del giudizio ed è stata a letto affebbrata fino a domenica. Oggi mi ha affermato di avere il ciclo, quindi avrebbe anticipato. C'è il rischio di gravidanza? Le perdite colore scuro che cosa possono essere? Cosa ci consiglia?

Lettera non firmata

Rimanere gravida senza rapporti non protetti completi, per “contaminazione esterna” è possibile, ma assai poco probabile. I sintomi che lei riporta non sono specifici e possono essere compatibili con parecchie condizioni (problemi ormonali, infiammazioni, gravidanza iniziale normale o complicata, evento occasionale, etc). Se vuole quindi avere parametri reali per stabilire la situazione, dovrebbe consigliare alla sua ragazza una beta hGG plasmatica, una ecografia pelvica, tamponi vaginali ed una colposcopia. Se ha avuto un rapporto non protetto il 20, quello potrebbe essere a rischio per gravidanza. Un saluto

Dott. Nico Comparato
Ecografista - Matera

Aumento del tsh: come regolarizzarlo in vista di una Fivet?

(29/01/2015 - 10:09)

Salve, ho 42 anni e da 9 mesi sto cercando un figlio. Ho la tiroidite di Hashimoto per la quale assumevo fino a novembre 2014 compresse di eutirox da 75 tutti i giorni. Il 16 Novembre ho fatto esame tsh ed è risultato molto basso 0.336 per cui la mia endocrinologa ha deciso che avrei dovuto assumere per 6 gg la pasticca da 75 e la domenica mezza pasticca. Il 16 Gennaio 2015 ho ripetuto analisi e il tsh era 5.4. Sabato 24 gennaio avrei dovuto avere il ciclo e sono sempre stata precisa, ma ad oggi non sono ancora comparse le mestruazioni. L'ovulazione doveva essere attorno all'8 di gennaio, periodo nel quale ho avuto rapporti. Purtroppo ho effettuato in data odierna il test ed è risultato negativo. Mentre per l'endocrinologa l'aumento di tsh può essere causato da una potenziale gravidanza (stante la piccola variazione subita a novembre sul dosaggio del farmaco), la mia ginecologa oltre ad avermi consigliato test sangue del beta HGC ha supposto che il ritardo sia legato all'aumento del tsh. Ora laddove non ci fosse una gravidanza, quello che mi preoccupa è come regolarizzare il tutto, posto che mi è stato nuovamente prescritto eutirox da 75. Siccome ho fissato fivet per maggio, necessito che la mia situazione si normalizzi per non precludermi la possibilità dell'innesto. È possibile che nel giro di due mesi il tsh subisca uno sbalzo del genere? La ringrazio in anticipo per quanto potrà dirmi.

Lettera non firmata

Il tsh subisce modificazioni più lente rispetto al T3 ed al T4 ed in ogni caso i risultati del TSH in un certo senso rispecchiano la situazione ormonale di circa 20 gg-un mese prima. Quindi è possibile che si sia modificato nel tempo da lei segnalato, ed è possibile che i dosaggi ormonali si regolarizzino entro maggio. Un saluto

Dott. Nico Comparato
Ecografista - Matera

Immunoprofilassi: posso tentare un’altra gravidanza?

(29/01/2015 - 06:29)

Salve, 2 giorni fa ho perso il mio bimbo alla settima settimana. Sono 0 rh negativo, mio marito e mio figlio A positivo. Ho fatto l'immunoprofilassi sia al parto che ora con l'aborto... visto che ho 37 anni, vorrei riprovarci subito, ma volevo capire se devo aspettare 3 - 6 mesi per l'immunoprofilassi? Il mio aborto è stato spontaneo, come una mestruazione più forte. Grazie

Lettera non firmata

Gentile Signora,
può fare il Test di Coombs indiretto che resterà positivo per circa 6 mesi. Questo non impedisce di cercare un'altra gravidanza. Auguri

Dott.ssa Giovanna Marforio
Ginecologo - Trapani

Translucenza nucale alterata: mi consiglia l’amniocentesi?

(28/01/2015 - 22:10)

Salve. Vorrei avere un altro parere sull'esito dei miei esami di translucenza. Ho il valore free beta-hcg a 3.412 MoM, PAPP-A a 1.052 MoM. Ho 28 anni ed è la prima gravidanza. Sono alla 12 settimana+4g. In ospedale la dottoressa che mi ha letto l'esito mi ha un po’ spaventata. Mi consiglia l’amniocentesi. Mi piacerebbe sentire cosa pensa un altro medico. Grazie!!!

Lettera non firmata

Gentile Signora,
purtroppo i dati che mi fornisce non mi consentono di esprimermi. Cercherò di puntualizzare alcuni aspetti:
- Lei riporta solo i dosaggi ormonali, che andrebbero associati al CRL (lunghezza vertice-sacro del feto) e alla Translucenza Nucale (che lei non riporta) ed essere interpretati da un programma informatico. Inoltre, come non ho mai nascosto, credo pochissimo alla attendibilità del bitest, singolo o anche integrato con la Translucenza Nucale. Spesso infatti alza il rischio (calcolato mediante Translucenza Nucale) per cromosomopatie, in assenza di problemi cromosomici.
- avrebbe fatto meglio, secondo me, ad eseguire una ecografia accurata (non la solita ecografia di base, epilogo di visite, che a mio parere non ha nessun valore e che costituisce la maggior parte delle ecografie eseguite in gravidanza) con valutazione anatomica fetale, misurazione della plica nucale, valutazione delle due ossa nasali (dico due perché sono due e non una), valutazione del flusso nel dotto venoso.
- La decisione se fare o meno manovre invasive, non può essere presa da terzi (neppure da medici), ma unicamente dalla coppia, solo dopo che il medico ha spiegato tutti gli aspetti correlati.
Essendo gravate da rischio di aborto (in media circa 1:150, poco più o poco meno a seconda da quanto dichiarato dai vari centri), le manovre invasive (esempio amniocentesi e villocentesi) dovrebbero essere prese in considerazione solo dai genitori che interromperebbero sicuramente nei termini di legge la gravidanza in caso di problemi, e questo INDIPENDENTEMENTE DALLA ETÀ.
Un saluto

Dott. Nico Comparato
Ecografista - Matera

Sospensione terapia post transfert: effetti collaterali

(28/01/2015 - 09:52)

Buongiorno, Vi scrivo perché tra poco dovrei smettere la terapia farmacologia (progesterone e estradiolo) dopo fivet andata bene. La sospensione sarà graduale ma quello che mi spaventa è il dopo, visto che fino ad ora non ho avuto alcun problema. Mi domandavo se alla 16 settimana la sospensione di questi farmaci poteva portare problemi al bimbo (visto che il mio problema era proprio dovuto a un cattivo funzionamento ormonale), oppure se ormai il discorso ormoni non vale più. Un'ultima cosa... sto facendo Ivor 3500 per mutazione genetica, ma le punture le posso fare sempre nella pancia oppure no? Grazie mille. Saluti

Lettera non firmata

Gentile Signora,
la sospensione della terapia è normale in questa fase della gravidanza e non può creare problemi al feto. Può continuare a fare l’eparina a basso peso molecolare nella pancia. Cordiali saluti

Prof. Simone Ferrero
Ginecologo - Genova

12 giorni di ritardo e nessuna gravidanza!

(28/01/2015 - 00:12)

Salve, mi chiamo Giusy e sto provando ad avere un figlio. Sono 12 giorni che ho un ritardo, ho fatto un test negativo, ho seguito tutte le istruzioni facendolo di mattina, e poi ho molti sintomi somiglianti a quelli di una gravidanza, allora mi chiedo qual è il problema??

Giusy

Gentile Giusy,
provi a ripetere un test tra un settimana. Se è ancora negativo e persiste l'amenorrea deve fare un controllo ginecologico. Cordiali saluti

Dott.ssa Giovanna Marforio
Ginecologo - Trapani

Sintomi di gravidanza?

(27/01/2015 - 23:33)

Salve, sono una ragazza di quasi 21 anni. Giorno 11 dicembre 2014 ho avuto le mie ultime mestruazioni; ad oggi sono a circa 15 giorni di ritardo, ho un ciclo molto irregolare e la media della durata è di 33 giorni. Avendo anticipato questo le dico come mi sento.. Non ho nessun sintomo di pre-mestruazioni e da un paio di giorni, il pomeriggio, ho un po’ di nausea, ho la sensazione di avere i capezzoli più turgidi e più evidenti, ho sempre molto sonno, fatico a trattenere la pipì.. Ma cosa molto più strana è che soprattutto la mattina mi dà fastidio fumare (non fumo molto ma la sigaretta della mattina quella dopo il caffè è d'obbligo per me). Ho paura a fare il test e conoscere il risultato, sia che sia positivo che negativo... Quindi mi chiedo: secondo lei posso essere incinta?

Lettera non firmata

I sintomi che lei descrive possono essere compatibili con una gravidanza. Questo non significa ovviamente che lei debba essere realmente gravida, in quanto sintomi simili ai suoi possono verificarsi anche in altre condizioni. L’unico mezzo per conoscere la verità è eseguire una beta hGG plasmatica ed eventualmente una ecografia. Un saluto

Dott. Nico Comparato
Ecografista - Matera

Sono rimasta incinta con la pillola?

(26/01/2015 - 10:09)

Salve, sono una ragazza di 30 anni e ho 3 bimbi, tra cui l'ultima bimba ha quasi 6 mesi. Ho un problema: è da quando ho avuto la bimba che non ho avuto ancora il ciclo con il normale flusso, dopo il parto mi è arrivato il ciclo a ottobre e il flusso è stato poco e niente di sangue roseo, all'inizio di novembre ho fatto una visita ginecologa dopo parto e la mia ginecologa mi ha detto che tutto era a posto e così mi sono fatta prescrivere la pillola anticoncezionale e mi ha dato armony con 7 giorni di distacco e mia ha detto di prenderla all'ottavo giorno quando mi arrivava il ciclo, e così ho fatto per il mese di novembre, ma a dicembre è successo che il ciclo non mi è arrivato all'ottavo giorno come io me lo aspettavo, ma dopo tre giorni e così ho preso la pillola il giorno che mi è arrivato il ciclo, e ho avuto il flusso sempre poco e niente di sangue scuro, a gennaio ho completato tutte le 21 pillole e ancora non ho avuto il ciclo, e non ho fatto ancora il test di gravidanza, vorrei sapere quante possibilità ci sono che io sia rimasta incinta? Aspetto sue notizie. Grazie in anticipo

Lettera non firmata

Gentile Signora,
per avere la conferma della diagnosi deve fare un test di gravidanza. Può succedere che anche con una regolare assunzione della pillola il ciclo non sia regolare. Cordiali saluti

Dott.ssa Giovanna Marforio
Ginecologo - Trapani

Cicatrene in gravidanza: è pericoloso?

(26/01/2015 - 07:04)

Buongiorno, ho 27 anni ed è la mia prima gravidanza. Sono entrata da poco nella 12esima settimana. Da quando sono incinta mi sono usciti un sacco di brufoletti, che prima non avevo, e per farli seccare a volte ci ho messo del cicatrene in polvere (il flacone mi sono accorta è anche scaduto da 8 mesi). Leggendo però il foglietto illustrativo c'è scritto che è controindicato in gravidanza e ho letto che è un farmaco di categoria C che può provocare difetti al feto, uditivi e renali. Può avere questo effetto anche se l'ho usato sopra dei brufoletti o comunque anche scaduto? Sono molto preoccupata... grazie, saluti

Lettera non firmata

È vero che il cicatrene contiene antibiotici controindicati in gravidanza, ma la quantità assorbita per via cutanea nell'uso da lei descritto è davvero infinitesimale. L'effetto più che teratogeno è tossico nei confronti dell'apparato uditivo e renale e quindi dose dipendente e oltretutto in una fase in cui questi apparati non sono neanche tanto sviluppati nel feto. Quindi con un ragionamento logico credo che i timori siano decisamente infondati. Per informazioni più dettagliate consulti il telefono rosso. Cordiali saluti.

Dott. Salvatore Annona
Ginecologo - Napoli

Burro avariato in gravidanza

(24/01/2015 - 16:31)

Gent.mi dottori, vi scrivo perchè io e la mia compagna siamo in attesa di una bimba (è alla tredicesima settimana) e qualche giorno fa abbiamo mangiato della pasta con un sugo che all'interno aveva del burro (poco) cotto e in un secondo momento ci siamo accorti che era avariato da tre mesi (anche se l'avevo appena comprato al supermercato!!). L'aspetto del burro e l'odore comunque apparivano buone. La mia compagna, a parte il vomito mattutino che ha da quando è incinta, ce l'ha praticamente tutte le mattine dopo colazione, non ha avuto problemi gastrointestinali (anzi da quando è incinta soffre di stitichezza). Volevamo chiederle: la nostra bimba rischia qualcosa?? Siamo molto spaventati perchè è la nostra prima gravidanza. Grazie mille per l'attenzione.

Lettera non firmata

Egregio Signore,
non credo ci possano essere problemi per il bambino. Un saluto

Dott. Nico Comparato
Ecografista - Matera

Il mio ritardo può essere dovuto alla pillola ellaOne?

(24/01/2015 - 08:27)

Salve dottore. Allora vi spiego un po’ la situazione: il 21 dicembre mi sono venute le mestruazioni, il 28 dicembre ho avuto un rapporto con il mio ragazzo senza precauzioni ed è venuto un po’ dentro. Il 2 gennaio ho preso la pillola ellaOne, il mio ciclo non è molto regolare, adesso ho mal di seno e pochissimo dolore sotto la pancia. Cosa strana, perché io soffro di dolori mestruali, talmente forti che uso buscofen act! Adesso non so se preoccuparmi o se è un ritardo dovuto alla pillola. Spero che mi rispondiate al più presto possibile! Grazie mille

Lettera non firmata

Gentile Signora,
nel suo caso una gravidanza dovrebbe essere improbabile, anche se non impossibile. Il tasso di gravidanza in casi come il suo si attesta intorno al 2%, ma con estrema variabilità in base anche alla fase del ciclo. Dopo il medicinale che ha assunto il ciclo potrebbe ritardare di qualche giorno. Un saluto

Dott. Nico Comparato
Ecografista - Matera

Andamento Beta hcg

(23/01/2015 - 15:27)

Buonasera, mi chiamo Rosa, ho 31 anni e oggi ho ripetuto le beta hcg. Il risultato delle prime beta era 38157, dopo due settimane, cioè oggi, le beta sono salite a 81755. Pensa che proceda bene? Io ho avuto un aborto spontaneo e sono molto preoccupata. Grazie

Rosa

Gentile Rosa,
le analisi vanno bene, stia tranquilla. Auguri

Dott.ssa Giovanna Marforio
Ginecologo - Trapani

Ho un ritardo di ciclo da 10 giorni, potrei essere incinta?

(22/01/2015 - 18:33)

Buonasera, sono una donna di 41 anni. Ho un ritardo di ciclo da 10 giorni ma con dolori come se mi dovesse arrivare il ciclo. Sarebbe il mio primo bimbo. È possibile che sia incinta?

Lettera non firmata

Di possibile è possibile. Dalle informazioni che mi fornisce non si può però dire di più. Se vuole avere risposte sicure esegua eventualmente una beta hGG plasmatica ed una ecografia. Un saluto

Dott. Nico Comparato
Ecografista - Matera

Isteroscopia per l'asportazione di un polipo endometriale causa della mia infertilità?

(22/01/2015 - 12:19)

Gentile Dottore, vorrei sottoporre alla Sua attenzione la mia situazione. Ho 30 anni, da 7-8 mesi io e mio marito stiamo tentando una gravidanza, preciso che ho un ciclo regolare (27-28 giorni puntualissimo), per cui gli unici metodi che utilizzo per individuare il giorno dell'ovulazione sono il calendario e l'osservazione del muco cervicale. Nel maggio 2012, ho subito una isteroscopia per l'asportazione di un polipo endometriale della misura di 0.8 cm. Successivamente ho effettuato i controlli che non hanno evidenziato problemi, precisamente l'ultima ecografia di dicembre 2013 rileva "utero antiverso con sierosa, miometrio ed endometrio normali, ovaio destro ed ovaio sinistro normali, Douglas assenza di liquido". Il mio dubbio, essendo passati tutti questi mesi "infruttiferi", è in riferimento alla diagnosi dell'isteroscopia che cito testualmente :"Frammenti di polipo funzionale dell'endometrio e frammento di mucosa endometriale ad impronta follicolinica con vasto focolaio di fibromatosi stromale". Secondo Lei, tutti questi "paroloni" possono in qualche modo essere ricollegati al mancato concepimento? La ringrazio per il tempo dedicatomi.

Lettera non firmata

Gentile Signora,
penso che non ci sia nessuna correlazione fra il mancato concepimento e l'isteroscopia (e l'asportazione del polipo). Cordiali saluti

Prof. Simone Ferrero
Ginecologo - Genova

Esami ormonali al 3 giorno di ciclo

(22/01/2015 - 10:59)

Gentilissimo Dott.ssa, alla luce di questi risultati cosa si evince, considerando che son 2 anni che non arriva la cicogna? Prolattina: 13,60 ng/ml, fsh: 7,7 mlU/ml, lh: 5,90 mlU/ml, beta estradiolo: 46,90 pg/ml, ft3: 2,71 pg/ml, ft4: 0,77 ng/dl, tsh: 1,83 microUl/ml. Grazie in anticipo

Oriana

Gentile Oriana,
i suoi ormoni sono tutti nella norma. Può aggiungere il dosaggio del progesterone plasmatico dopo il 20' giorno e eventualmente valutare la prevista tubarica con un' isterosalpingografia e il controllo del liquido seminale del suo partner. Cordiali saluti

Dott.ssa Giovanna Marforio
Ginecologo - Trapani

Pene a contatto con l’ano: è possibile una gravidanza?

(21/01/2015 - 19:47)

Salve dottore. Le scrivo per avere spiegazioni di un esperto in merito ad alcuni miei dubbi. Nonostante sia solitamente regolare, nel mese di dicembre il ciclo mi è anticipato di 6 giorni. Al sesto giorno di ciclo, quando il flusso era scemato, il mio partner ha sfregato il pene, umido e senza preservativo, sul mio ano, ma poco dopo mi ha pulita. Adesso ho il timore che la superficie del suo pene, umida, immagino di liquido preeiaculatorio, possa essere venuta a contatto con i miei liquidi vaginali. Ciò potrebbe causare una gravidanza? Inoltre, nel 14° giorno pm ho avuto una perdita bianca densa a cui era mista una lieve colorazione rosa. Ciò non mi era mai capitato, ma c'è anche da dire che in questo periodo mi sento estremamente tesa per via di questa situazione ed altro. Inoltre non ho le consuete perdite filamentose e trasparenti dell'ovulazione. Per tutto il mese e tuttora ho avuto solo perdite bianche cremose, tendenti al giallo. Dovrei aspettare le prossime mestruazioni il giorno 27 c.m. e in questi giorni ho il seno piuttosto gonfio e dolorante mentre alcuni giorni fa ho accusato dolore nella parte bassa della schiena. Spero che possa darmi una risposta esaustiva. Mi scusi per il disturbo arrecatole, la ringrazio.

Lettera non firmata

Basarsi solo sul ciclo per stabilire i giorni fertili, è cosa assai rischiosa se non si vuole avere una gravidanza. Lo dimostrano le varie gravidanze ottenute da rapporti durante il ciclo o presunto tale, durante l'allattamento, etc. Ad ogni modo, in base a quello che lei riporta, non essendoci stato un rapporto completo, una gravidanza è realmente assai improbabile. Un saluto

Dott. Nico Comparato
Ecografista - Matera

Referto istologico per aborto interno

(21/01/2015 - 17:13)

Buonasera dottoressa, volevo un parere sul referto istologico ritirato oggi per aborto interno alla decina settimana: “Decidua gravidica con fenomeni di flogistico-necrotici ed aree di emorragia, villi coriali con edema degli assi, lembi di endometrio ipersecretivo gravidico, coaguli fibrino-ematici, minuti frammenti di tessuti embrionari”.
Questo è il referto, mi può dire se c’è qualcosa di preoccupante? Perché la mia dottoressa non sono riuscita a trovarla. Grazie di cuore

Lettera non firmata

Gentile Signora,
il referto non ha un significato particolare. Deve essere inserito nel suo contesto anamnestico per capire se è necessario fare ulteriori accertamenti. Cordiali saluti

Dott.ssa Giovanna Marforio
Ginecologo - Trapani

Preservativo bucato: siamo a rischio gravidanza?

(20/01/2015 - 23:27)

La mia ragazza e io abbiamo avuto un rapporto non protetto a causa della rottura del preservativo e io me ne sono accorto alla fine, quindi probabilmente qualche schizzo è entrato... lei però ha avuto l'ovulazione circa una settimana prima... quindi vorrei sapere se è probabile che non sia incinta o è meglio prendere la pillola del giorno dopo??? Non vorrei farle prendere la pillola perchè so che non fa molto bene alla salute... e vorrei poter evitare... ma non siamo pronti per un bambino! Tra meno di una settimana le dovrebbero arrivare le mestruazioni. Ho letto però che l'ovulazione dura al massimo 24 ore, quindi non vi dovrebbe essere una grande possibilità, no? O sbaglio?? Mi risponda il prima possibile! Così da cercare di prendere la pillola entro le 24 ore in caso! Grazie in anticipo...

Lettera non firmata

Il periodo fertile si protrae per circa 24 o 32 ore dopo l'ovulazione. Un rapporto avuto alcuni giorni dopo l’ovulazione stessa, non dovrebbe essere fecondante, a meno di casi particolari. Il problema è che senza un monitoraggio ecografico del follicolo o senza avere usato prima stick per stabilire il periodo fertile, non si può stabilire, se non su base puramente presuntiva, il periodo esatto ovulatorio. Sicuramente una persona con cicli regolari spesso ovula a metà mese (più o meno al 14 giorno), ma non sempre. Spesso ci si accorge dell’imminente ovulazione per la presenza di secrezioni vaginali filanti tipo "chiaro d'uovo". Possono a volte essere presenti anche altri segni indiretti ovulatori, ma spesso sono personali e non sempre attendibili. Un saluto

Dott. Nico Comparato
Ecografista - Matera

Sesso del bambino durante la translucenza nucale

(20/01/2015 - 18:14)

Gentile dottore, oggi ho fatto la translucenza nucale alla 12esima settimana. Mi è stato detto che era un maschietto perché la protuberanza era perpendicolare alla colonna vertebrale, invece nelle femmine è parallela. Potrebbe essere che poi invece più avanti si riveli una femminuccia o questo è proprio un dato di fatto?

Lettera non firmata

Assolutamente non è un dato di fatto. E credo che anche l'ecografista non le abbia dato la sicurezza, ma le abbia detto che verrà confermato successivamente. Lo prenda come maggiore probabilità. Cordiali saluti.

Dott. Salvatore Annona
Ginecologo - Napoli

A che settimana sono?!

(20/01/2015 - 16:09)

Salve, ho appena saputo di essere in gravidanza tramite esame bhcg. Il valore è di 68,44, a quale settimana sono???? Grazie in anticipo

Eleonora

Gentile Eleonora,
i valori della beta HCG sono estremamente variabili, quindi non possono essere utilizzati per stadiare correttamente la gravidanza. Sicuramente si tratta di una gravidanza inizialissima, direi quarta settimana circa. La stadiazione corretta della gravidanza si fa mediante ecografia, avendo come punto di riferimento la data dell'ultima mestruazione. Un saluto

Dott. Nico Comparato
Ecografista - Matera

Progesterone basso 21esimo giorno

(20/01/2015 - 13:55)

Salve, sono in cerca di una seconda gravidanza (la prima avvenuta dopo 10 mesi di tentativi). L'analisi del progesterone al 21esimo giorno è 2.1, ho letto che è un valore molto basso, ma il mio ginecologo minimizza. Di solito ho il ciclo ogni 30 giorni. Vorrei sapere se è il caso di prendere gli ovuli di proggefik, non vorrei impiegare tanti mesi per cercare una seconda gravidanza, per me è stato davvero frustrante non riuscire a restare incinta. Ho ovaio micropolicistico. Grazie

Lettera non firmata

Gentile Signora,
se ha il ciclo ogni 30 giorni, la cosa più probabile è che abbia misurato troppo presto il valore del progesterone; le consiglio di ripetere il dosaggio del progesterone il prossimo mese nel 21° e 24° giorno del ciclo mestruale. Se si confermasse che il valore del progesterone è basso, può essere utile indurre l’ovulazione piuttosto che assumere progesterone soltanto. Cordiali saluti

Prof. Simone Ferrero
Ginecologo - Genova

Quando effettuare il test di gravidanza?

(20/01/2015 - 13:51)

Salve Dottore, mi chiamo Ramona, ho 30 anni e sono fidanzata da 14 con il mio unico e grande amore della mia vita. Il mio problema riguarda il ciclo, l'ultimo è stato dal 01-01-2015 al 06-01-2015, da ieri 19-01-2015 mi sono comparse delle perdite marrone, simili al flusso del ciclo, mi stanno già andando via, è scarso e inodore. Pensavo fosse ciclo invece documentandomi sul web ho capito che non era vero e proprio ciclo. C'è da dire una cosa importantissima il 31-12-2014 abbiamo avuto rapporto completo e anche il 17 gennaio lui è venuto dentro per metà, nel senso che metà eiaculazione mi è entrata dentro e per metà fuori (non ha fatto in tempo ad uscire subito). Il mio dubbio è questo, facendo rapporto il 31-12-2014 e avendo il normale ciclo il 01-01-2015 è possibile che sia rimasta incinta? Altri sintomi fisici sono stanchezza, tantissimo sonno e la parte lombare è indolenzita, crampi addominali leggerissimi quasi inesistenti. Il seno non è gonfio, non ho nausea e/o mal di testa. La mia idea era aspettare il prossimo ciclo che dovrebbe arrivarmi i primi giorni di febbraio, se non mi arriva eseguirò il test di gravidanza. Lei cosa ne pensa? Meglio farlo prima? La ringrazio per la cortese attenzione. In attesa di una Sua risposta, porgo distinti saluti.

Ramona

Gentile Ramona,
il suo programma è corretto: attenda le mestruazioni e, se malauguratamente non arrivano, faccia il test. È inutile farlo prima, perchè anche se le serve ad escludere il rapporto di fine dicembre, resta quell'altro di metà gennaio. Se va tutto bene, parli con il ginecologo e adotti un metodo anticoncezionale. Continuando così rischiate e vi stressate pure... ovviamente se la gravidanza non la volete ancora. Cordiali saluti.

Dott. Salvatore Annona
Ginecologo - Napoli

Dolori all’inguine: mi devo preoccupare?

(20/01/2015 - 00:20)

Salve, sono alla 17.ma settimana, ho fatto la visita da pochi giorni e il ginecologo mi ha detto che ho la placenta bassa, ma per ora non mi devo preoccupate. Il problema è che da un paio di giorni sono comparsi dolori frequenti subito sopra l’inguine, che a tratti diventano delle vere e proprie fitte. Volevo sapere se è qualcosa di preoccupante e cosa devo fare. Grazie.

Lettera non firmata

Dolori vari vengono riferiti da tutte le gravide e spesso sono privi di significato patologico. Tuttavia occorrerebbe una visita per verificare che siano effettivamente innocenti. Cordiali saluti,

Dott. Salvatore Annona
Ginecologo - Napoli

Come rimanere incinta

(19/01/2015 - 19:38)

Salve, il ciclo mi é venuto il 31 dicembre. Il mio ragazzo mi é venuto dentro il 13-14-17. Ci sono buone probabilità di essere incinta? Inoltre, perché fuoriesce lo sperma? Perché mi fa male la pancia come se mi venisse il ciclo? Distinti saluti

Lettera non firmata

Buongiorno,
le consiglio un controllo ginecologico che le chiarirà l'anatomia dei genitali femminili. Cordiali saluti

Dott.ssa Giovanna Marforio
Ginecologo - Trapani

Diametro biparetale alto

(18/01/2015 - 16:48)

Buonasera dott., Le scrivo per capire meglio se il valore riscontrato durante l’ultima ecografia possa essere considerato normale. Sto parlando del DBP che è risultato essere 86,2 mm alla sett 32+2, con invece CC=304,2 e LF=64,3. Lei che ne pensa?? Non è troppo alto?? Scusi per il disturbo

Viola

Gentile Viola,
i parametri riportati solo leggermente ai percentili alti e quindi nella norma. O più semplicemente forse la gravidanza è iniziata lievemente prima dei conti. Poi la valutazione per essere attendibile deve essere fatta in prima persona, valutando anche se c'è un'accelerazione del trend di accrescimento rispetto ai controlli precedenti, insieme con il suo incremento ponderale e il suo metabolismo glicidico. Quindi capirà che non basta la valutazione dei soli diametri. Cordiali saluti.

Dott. Salvatore Annona
Ginecologo - Napoli

Pitiriasi rosea di Gilbert

(18/01/2015 - 09:16)

Salve, sono al 1 mese gravidanza, mi è venuta pitiriasi rosea Gilbert, posso usare crema flodert forte o ha controindicazioni? Grazie per il consiglio, saluti

Lettera non firmata

Se si tratta di una crema a base di cortisonici, come presumo, si può usare con una buona tranquillità in gravidanza. Per ulteriori informazioni la invito a contattare il Telefono Rosso. Un saluto

Dott. Nico Comparato
Ecografista - Matera

Questo valore di bhcg va considerato completamente negativo?

(17/01/2015 - 15:03)

Buonasera, ho 48 anni e vorrei sapere se un valore delle bhcg dopo 20 giorni dalle mestruazioni inferiore a 2 è da considerarsi completamente negativo o da ripetere. Grazie

Angela

Gentile Angela,
2 è sicuramente negativo, ma non significa che la gravidanza non c'è. Fatto così presto è inutile. Deve fare il test almeno 15 giorni dopo il rapporto presunto utile, meglio se 4-5 giorni dopo la mancanza mestruale. Cordiali saluti.

Dott. Salvatore Annona
Ginecologo - Napoli

Esito ecocardiografia fetale

(17/01/2015 - 09:38)

Gentile dottore,
innanzitutto grazie per avermi risposto. Ieri ho fatto l'ecocardiografia fetale e purtroppo è risultato che la bimba ha un problema al cuoricino (coartazione aortica con ipoplasia dell'arco). A quanto mi ha spiegato il medico si deve aspettare come procede la crescita del cuore, se no dovrei abortire. Io non sono d'accordo all'aborto, ma non vorrei nemmeno che la piccola, dopo essere nata, dovesse morire perchè il rischio c'è. Lei cosa mi consiglia da medico esperto? Grazie

Lettera non firmata

Gentile Signora,
purtroppo nessuno può consigliarle se abortire oppure meno. Si tratta di scelte assolutamente personali. Se quella che è stata diagnosticata è una anomalia isolata, cioè senza anomalie cromosomiche o sindromiche sottostanti, dovrebbe consultare un cardiochirurgo pediatrico per farsi spiegare nel dettaglio le possibilità di successo di eventuali interventi e le aspettative di vita del bambino. La chirurgia pediatrica attuale a volte riesce ad ottenere dei risultati davvero sorprendenti. Ovviamente dipende anche da caso a caso. A riguardo della coartazione aortica e della ipoplasia dell'arco, mi risulta che i risultati chirurgici che si ottengono sono assolutamente incoraggianti. Come però accennavo prima, un chirurgo pediatrico potrebbe darle informazioni maggiormente dettagliate. Un saluto

Dott. Nico Comparato
Ecografista - Matera

In cosa consiste la curva completa della prolattina?

(16/01/2015 - 21:58)

Buonasera, in cosa consiste la curva completa della prolattina? Io ho evidenziato nella domanda precedente che ho fatto ri-controllo con PEG: il primo valore era 52 dopo peg 30... non è sufficiente?

Lettera non firmata

Gentile Signora,
la curva completa della prolattina è un esame che consiste in almeno 4 prelievi seriati per dosare l'ormone in caso di sospetto di adenoma ipofisario prolattinosecernente. È una diagnosi completa. Cordiali saluti

Dott.ssa Giovanna Marforio
Ginecologo - Trapani

Distaccamento coriale: quanto tempo ci vorrà per un completo riassorbimento dell'ematoma?

(15/01/2015 - 18:26)

Buongiorno, mia moglie è alla 9° (+4) settimana di gravidanza e da circa 1 mese presenta un distaccamento coriale che tarda ancora ad assorbirsi del tutto. In particolare: - alla 5° sett.+1 (giorno in cui abbiamo avuto conferma della gravidanza), viene diagnosticata "un'area ovalare, ipoecogena, di 1,5 x 0,7 cm, riferibile ad ematoma sotto-deciduale a livello della parete posteriore della camera gestazionale", a seguito della quale il ginecologo prescrive progeffik 200mg + prontogest 100mg iniezione + aspirenetta + polimag + acido folico; - alla 6° sett. +1, dopo nuova eco, viene diagnosticata "un'area di distacco sottocoriale a livello della parete anteriore di 0,8 x 0,6 cm". Il ginecologo (diverso dal primo, in quanto abbiamo dovuto trasferirci in un'altra città e cambiare quindi medico) prescrive soltanto progeffik 200mg + acido folico, dicendo che tutto il resto era un di più inutile. Alla 9° sett. +1, nuova eco, viene diagnosticata "una piccola area di scollamento coriale in via di organizzazione di 1,5cm" (dall'ecografia il distaccamento è molto sottile, di 1-2mm, lungo però 1,5cm, diciamo a forma di luna). Stando a quanto scritto nelle varie diagnosi, il distaccamento sembra essere in fase di organizzazione, ma mi preoccupa comunque il fatto che dopo il ridimensionamento avuto alla 2° eco nella 6° settimana, in qualche modo successivamente la dimensione sia ritornata ad essere di 1,5 cm. Secondo voi, sono sufficienti soltanto 200mg di progesterone in ovuli oppure era meglio proseguire con la prima cura dove, oltre al progeffik, c'era anche il prontogest iniezione? Quanto tempo può volerci per un completo riassorbimento dell'ematoma? In tutto questo periodo, mia moglie sta sempre e comunque osservando riposo assoluto, camminando e stando in piedi lo stretto necessario. Grazie per l'attenzione!

Lettera non firmata

Tempo fa la medicina dell'evidenza rigettò l'efficacia della somministrazione di progestinici nella minaccia d'aborto. Negli ultimi anni invece si è rivalutato il progesterone, anche in epoche più avanzate di gravidanza, e quindi se ne fa largo uso e anche io lo prescrivo. Specialmente nelle gravidanze ottenute con fecondazione assistita ne vengono prescritti quintali. Meglio le cp vaginali o le fiale o tutt'e due? E chi lo sa? Probabilmente sono efficaci o inutili entrambe. Se sua moglie non perde sangue, io non mi preoccuperei particolarmente dei mm dell'ematoma, ammesso che lo sia. Legga anche queste altre mie risposte: Distacco di placenta che non si riattacca…, Distacco amniocoriale, Ematoma subcoriale, Fascia nera all'interno dell'utero.
Cordiali saluti.

Dott. Salvatore Annona
Ginecologo - Napoli