Beta basse e perdite rosa - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Salve, sono una ragazza di 28 anni, peso 58 kg… Vi spiego la mia situazione. Il primo giorno del mio ultimo ciclo è stato il 10-01-2016. Avrò ovulato verso il 24-01-2016. Ho avuto rapporti completi non protetti il 28-01-2016. Il 06-02-2016 doveva arrivare il ciclo. Faccio il beta il 09-02 ed è a 17. Lo ripeto 11-02 ed è a 43. Però da giorni la mattina quando mi sveglio ho delle perdite rosa/marroncine… E stasera dei dolori vicino ovaie ed attorno l’ombelico. Come mai le beta sono basse? Come mai queste perdite? A quante settimane potrei corrispondere e quando potrei fare la prima visita e le prime analisi del sangue? La ginecologa dice non può né visitarmi ne farmi il certificato di gravidanza a rischio e non mi ha dato ne vitamine, né acido folico e non può fare niente per le perdite (io pensavo a dosaggi di progesterone)! Comunque premetto che dopo aver avuto un rapporto non protetto completo ho fatto subitissimo una lavanda vaginale tantum rosa. Nel frattempo ho avuto nel fianco destro senza aver sbattuto un ematoma con ciste interna ancora non andata via ed ho usato la crema reparil gel 2% x 3 volte al giorno dal 15-01 al 08-02 (soffro anche di capillari rotti nelle gambe)… Ho preso il 03-02 una Moment act da 200mg. È tutto gennaio ho preso i fermenti lattici vivi vls#3 e delle tisane depurative… Ho avuto un rapporto intimo con mio marito l’ 08-02 ed abbiamo usato il gel durex top hot gel. Possono nuocere a qualcosa tutte queste cose elencate??? Vi prego rispondetemi e rassicuratemi perché su internet leggo di aborti spontanei, di gravidanze bianche, gravidanze extrauterine e sono un po’ in ansia fino a quando non lo potrò vedere e sentire con un ecografia. P.s. Ho un’ernia a disco lombosacrale (l4-l5) mi causerà problemi durante la gravidanza? Il parto potrà essere naturale o cesareo? Grazie in anticipo di vero cuore per le vostre risposte. Cordiali saluti!!! P.S. Come devo fare per il lavoro che faccio? Ho paura di perderlo! Non voglio… A quanto potrò fare la gravidanza a rischio? Grazie ancora di cuore!

Redazione

Redazione

risponde:

Praticamente una valanga di domande. Deve andare per priorità. Inutile per esempio pensare alla gravidanza a rischio se ancora non sappiamo se è in evoluzione o no. E poi perchè pensa che la sua eventuale gravidanza sia a rischio? Attenda prima un controllo della beta e un’ecografia transvaginale a distanza di una settimana, per chiarire la diagnosi. Poi in base al risultato potrà occuparsi degli altri quesiti. E soprattutto chieda al suo medico: non cerchi a caso su internet. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo