Cioccolato in gravidanza, 30 grammi al giorno fanno bene a mamma e bebè

Cioccolato in gravidanza, 30 grammi al giorno fanno bene a mamma e bebè

Quando si è in gravidanza si presta sempre molta attenzione a cosa si mangia, tanto che una serie di cibi vengono solitamente sconsigliati. Tra questi, per tanti anni, è stato inserito anche il cioccolato. Questo perché, secondo diversi studi, il cacao e i suoi derivati sarebbero stati all’origine di una serie di complicazioni per le donne incinte. Un recente studio ha invece ribaltato questa credenza, sostenendo che, al contrario, 30 grammi di cioccolato al giorno hanno degli effetti benefici sulla salute di mamma e bambino.

A questa conclusione è giunto uno studio dei ricercatori della Université Laval di Québec City (Canada), presentato durante il Congresso annuale della Society for Maternal Fetal Medicine, che si è tenuto negli States, ad Atlanta.

Lo studio ha preso in considerazione 129 donne tra la 11.ma e la 14.ma settimana di gravidanza. Ogni donna doveva consumare circa 30 grammi di cioccolato al giorno per 12 settimane, ed è poi stata seguita fino al momento del parto, valutando l‘indice di pulsatilità Doppler dell’arteria uterina, la preeclampsia, l’ipertensione gestazionale, il peso della placenta ed il peso del bambino al momento della nascita. Dai risultati è emerso in maniera inequivocabile che vi è un miglioramento delle attività e funzioni dell’arteria uterina, fondamentale per far arrivare il sangue alla placenta e al feto.

Uno dei ricercatori dello studio, Emmanuel Bujold, ha infatti spiegato che la cioccolata potrebbe avere un impatto notevole e positivo sulla placenta, sulla crescita del feto e sul suo sviluppo.

Quindi, coloro che ritenevano che il cioccolato fosse da eliminare dalla dieta, soprattutto durante la gestazione, si sbagliava. Pertanto, future mamme, diamo il via libera al consumo di cioccolato, ovviamente sempre senza esagerare…