Virus respiratorio sinciziale e bronchiolite: le linee guida dei pediatri

Come proteggere i bambini dal virus respiratorio sinciziale (VRS) e dalla bronchiolite? Ecco le differenze e le linee guida da seguire suggerite dai pediatri della Sip.

Il virus respiratorio sinciziale (VRS) è una tra le malattie respiratorie più diffuse in età pediatrica che, nelle sue forme più gravi, porta allo sviluppo della bronchiolite causando gravi disagi ai piccoli pazienti e, in casi gravi, il ricovero in Terapia Intensiva neonatale.

Cosa possono fare i genitori per proteggere i propri figli dal VRS e dalla bronchiolite? Ecco alcuni dei consigli suggeriti dai pediatri della Società Italiana di Pediatria (SIP).

Virus respiratorio sinciziale e bronchiolite: quali differenze?

Quando si presenta nella sua forma più lieve, il virus respiratorio sinciziale (VRS) porta sintomi quali raffreddore e tosse ma nella sua forma più acuta, questo virus può trasformarsi in bronchiolite e portare a complicazioni anche gravi.

Il VRS è, dunque, un virus che attacca l’apparato respiratorio infiammandolo. Si diffonde da persona a persona molto facilmente soprattutto tramite il contatto con le secrezioni nasali e la saliva ma non solo, può essere contratto anche tramite microparticelle disperse nell’aria con gli starnuti o i colpi di tosse da parte di una persona infetta.

Nella maggior parte dei casi, i neonati contraggono l’infezione dopo un contatto ravvicinato con un fratello/sorella che frequenta l’asilo e che presenta un raffreddore.

Il virus sinciziale può sopravvivere anche molte ore sulle superfici di tavoli, maniglie delle porte, cellulari, tastiere dei PC così come sui giocattoli ed è per tale motivo che è fondamentale l’igienizzazione frequenta degli ambienti e degli oggetti.

La bronchiolite, invece, colpisce principalmente i neonati nella fascia d’età: 10-12 mesi e, ad oggi rappresenta la causa più frequente di ricovero ospedaliero (in casi gravi anche in TI) nel primo anno di vita del bambino.

Nel nostro paese la stagione dove è più probabile si verifichi l’epidemia da bronchiolite è la stagione invernale, da novembre a marzo.

Com'è il respiro del neonato? Ecco come riconoscere i campanelli di allarme

Come proteggere il bambino dal VRS? Le linee guida da seguire

Con l’uso delle mascherine chirurgiche, il distanziamento sociale e i lavaggi frequenti di mani ha causa del Covid, il VRS ha visto un rallentamento epidemico sino all’80% lo scorso anno. Ma quando queste norme sono state rallentate si sono verificate importanti epidemie da VRS in numerosi paesi del mondo così come in Italia.

Come proteggere, allora, i bambini dal virus respiratorio? I pediatri della SIP hanno indicato alcune linee guida che i genitori possono seguire per arginare il VRS.

  • L’allattamento. Il latte materno contiene anticorpi contro numerosi agenti infettivi e riduce il rischio di infezioni gravi da VRS e di ospedalizzazione per bronchiolite.
  • Lavaggio delle mani. Igienizzare le mani con acqua e sapone o con un gel alcolico prima di toccare il bambino è fondamentale per proteggerlo dal VRS. I genitori dovrebbero chiedere di fare altrettanto anche alle altre persone che entrano in contatto con il piccolo.
  • Uso della mascherina. In caso di raffreddore è consigliato l’utilizzo della mascherina quando ci si deve avvicinare al bambino.
  • Distanza di sicurezza. In caso di bambini o adulti con raffreddore, mantenere il bebè lontano.
  • Disinfettare le superfici. Lavare approfonditamente le superfici e gli oggetti (giocattoli) con cui il bambino gioca o è in contatto spesso.
  • Non fumare negli ambienti domestici. Il fumo aumenta il rischio di infezione, evitare di farlo in casa e in prossimità del piccolo è un ottimo modo per prevenire il virus.

Nel caso in cui il bambino è prematuro o affetto da malattie cardiache o polmonari è necessario chiedere al pediatra di fiducia se vi siano le indicazioni all’utilizzo degli anticorpi monoclonali per la prevenzione delle infezioni da VRS.

Seguici anche su Google News!
Ti è stato utile?
Rating: 5.0/5. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...

Categorie

  • Neonato (0-1 anno)