I neonati smettono di piangere se il genitore si alza in piedi: il motivo scientifico

Perché i bambini smettono di piangere quando i genitori si alzano in piedi? A dare una risposta scientifica ci ha pensato uno studio. Ecco la spiegazione della scienza.

Quando si sente il neonato piangere è istintivo che i genitori si alzino in piedi e prendano in braccio il piccolo per calmarlo. Svolgendo questa azione, il bimbo smette immediatamente di piangere.

Un team di scienziati ha valutato i principali motivi del perché i bambini smettono di piangere non appena il genitore cammina con loro in braccio. Qual è la reazione istantanea di mamma e papà al pianto del neonato? Un istinto radicato nel profondo a soccorrerlo.

I neonati smettono di piangere quando i genitori si alzano in piedi, la risposta scientifica

Lo studio scientifico pubblicato su Current Biology, ha analizzato il comportamento di alcuni topi e la risposta che si crea istintivamente tra la mamma o il papà e il neonato quando quest’ultimo piange.

Gli studiosi, hanno osservato che:

I bambini di età inferiore ai 6 mesi portati in braccio da una madre che cammina hanno immediatamente interrotto i movimenti volontari e il pianto e hanno mostrato una rapida diminuzione della frequenza cardiaca, rispetto a quelli tenuti da una madre seduta.

Nella ricerca analizzata, i ricercatori hanno usato interventi farmacologici e genetici sui topi, affermando di aver identificato alcune risposte molto soddisfacenti in relazione al comportamento dei cuccioli di topo con il genere umano. Tali risposte sono state definite dall’immobilità e dalla diminuzione delle vocalizzazioni ultrasoniche e della frequenza cardiaca.

Metodo Ferber, pro e contro del programma di allenamento del sonno del neonato

Perché i bambini si calmano quando i genitori si alzano? I risultati dello studio

Possiamo accennare con (quasi) assoluta fermezza che l’istinto del genitore di alzarsi e prendere tra le braccia il piccolo è un gesto naturale e radicato nel profondo. Quando qualcosa non va nel bebè si attivano nel genitore, quelli che vengono definiti “i sensi da ragno”. Tali sensi portano i caregiver ad agire per salvaguardare il bimbo senza pensarci su.

Nel caso di stare in piedi con i neonati, il team di studiosi ha concluso:

La risposta calmante del bambino al trasporto materno è un insieme coordinato di regolazioni centrali, motorie e cardiache ed è una componente conservata delle interazioni madre-bambino dei mammiferi.

Ma allora, perché i neonati smettono di piangere quando il genitore di turno si alza? La risposta data dalla scienza è perché il movimento della camminata della mamma o del papà attiva nel bimbo risposte fisiologiche che tendono a rilassare e a distendere i nervi.

Quindi, rimanere tra le braccia della mamma induce a regolare biologicamente il sistema centrale, motorio e cardiaco nel bimbo producendo, di conseguenza, una risposta calmante più forte rispetto ad altri tipi di movimento.

In conclusione, gli autori affermano:

I nostri risultati hanno il potenziale per influenzare l’attuale teoria e pratica genitoriale, dal momento che il pianto irrefrenabile è il principale fattore di rischio per i maltrattamenti sui minori.

Seguici anche su Google News!
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Categorie

  • Neonato (0-1 anno)