La frustrazione di Kelly Osbourne per chi la giudica per avere scelto di non allattare

La 37enne figlia di Ozzy e Sharon è incinta del suo primo figlio, ma ha deciso di continuare ad assumere i farmaci per risolvere il suo problema di tossicodipendenza, iniziato quando aveva solo 13 anni.

Kelly Osbourne ha annunciato a maggio 2022 di essere in attesa di un bambino e ha espresso senza mezzi termini la sua grande felicità: “So di essere apparsa un po’ troppo tranquilla in questi ultimi mesi, perciò ho pensato di condividere con tutti voi il motivo – aveva scritto sul suo profilo Instagram per comunicare la notizia ai suoi fan – Sono al settimo cielo nell’annunciarvi che diventerò mamma. Dire che sono felice non basta. Sono estasiata”. 

In attesa di avere il suo bambino tra le braccia, lei ha però preso una decisione che sta facendo discutere: non allatterà suo figlio. Lei ha comunicato la sua scelta ad amici e familiari, che  non sembrano essere totalmente d’accordo con questo suo modo di pensare e l’avrebbero criticata.

“Ho deciso di continuare a prendere le mie medicine invece di allattare al seno – sono state le parole di Kelly Osbourne ospite al Red Table Talk – Il giudizio che ho ricevuto da parte dei miei amici e della mia famiglia allargata non è stato però positivo”. 

"Per tutte le donne che decidono di non allattare": il messaggio di Clizia Incorvaia

Diverse persone con cui ha parlato le hanno detto che non allattare non le permetterà di stringere quel legame fortissimo che si instaura tra una mamma e un figlio. Lei ha però deciso di rinunciare per proseguire la terapia che sta seguendo da tempo per guarire definitivamente dalla tossicodipendenza. Molti farmaci, infatti, non possono essere somministrati alle donne in gravidanza o che stanno allattando.

Risolvere questo problema di dipendenze, iniziato quando lei aveva solo 13 anni, è per lei fondamentale, anche per poter essere una buona mamma. Proprio per questo lei ritiene necessario valutare in prima persona cosa sia meglio senza essere condizionata dai giudizi degli altri: “Devo fare ciò che è meglio per me, quindi anche per il mio bambino”, così ha concluso l’intervista.

Seguici anche su Google News!
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Categorie

  • Gravidanza
  • Mamme VIP