Luce pulsata durante allattamento

Anonimo

chiede:

Gentile Dott. Notarrigo, la ringrazio per l’attenzione posta al mio quesito del 7/11 e le scrivo in risposta alla sua domanda. Il ciclo di trattamenti da me citato è stato il primo e unico e la mia insoddisfazione è ovviamente collegata alla presenza persistente dei peli. C’è stata una riduzione di circa il 10% e una leggera riduzione di spessore, ma il problema non è affatto risolto e neanche ridotto in maniera accettabile. L’estetista è una professionista seria e competente anche lei stupita del risultato, ma non ha saputo darmi una spiegazione se non quella che la risposta al trattamento è soggettiva e può dipendere da una situazione ormonale che lei non è tenuta a conoscere. Mah! Comunque di qui è nata la mia domanda. Grazie. La saluto cordialmente.

Gent.ma Sig.ra,

le rispondo partendo dalla sua esclamazione “Mah!”. Il problema che ha sollevato è di vecchia data: le estetiste che usano luce pulsata, laser, radiofrequenza, cavitazione… Trattamenti che a mio avviso sono più indicati in un Centro o Ambulatorio di Medicina Estetica, Dermatologia, Chirurgia Plastica ecc… è come voler guidare una “Ferrari” e quando alla prima curva si esce di strada ci si giustifica con un “Ma io non sono un pilota!”. È un po’ come tirare il sasso e nascondere la mano.
Prima di iniziare un trattamento di epilazione è necessario fare una diagnosi di irsutismo (aumento di peli in zone dove normalmente non sono presenti nella donna es. labbro superiore, mento, ecc.) o ipertricosi (aumento di peli in zone dove normalmente sono presenti come le ascelle o il pube). Se si tratta di irsutismo, quali possono essere le cause? Una volta stabilita la diagnosi si dovranno fare altre valutazioni: che fototipo ha la signora oggetto del trattamento? Di che colore e spessore hanno i peli? Fatte queste ed altre valutazioni si dovrà impostare l’apparecchiatura stabilendo i millisecondi di durata dello spot, il numero degli spot e l’intervallo tra uno e l’altro oltre naturalmente la Fluenza (Joule/cm2).

Probabilmente la risposta al suo problema si trova in queste domande che la sua estetista ha risposto con “…Non sono tenuta a conoscere…”.
Cordiali saluti

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Medico estetico