Intervento di ricucitura della fascia addominale dopo due cesarei | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Salve. Volevo sapere se l’intervento di ricucitura della fascia addominale
dopo due cesarei è un intervento molto invasivo e se il post operatorio è
pari ad un cesareo come dolore. Ho 32 anni e da due mesi partorito il 2
bimbo. I tessuti sono ancora tonici ma ho una pancia gonfia come se fossi
ancora incinta e questa situazione associata alla colite mi crea profondi
disagi estetici… stavo considerando di fare l’intervento tra un annetto
anche per vedere come reagisco perdendo i 9 kg che mi son rimasti dopo la
gravidanza, perché se riuscissi ad evitarlo sarebbe meglio… ma non ci
conto tanto… dato che già dopo la prima gravidanza la pancia non è mai
più rientrata… grazie, aspetto una sincera risposta

Buongiorno signora,
l’intervento è meno invasivo del parto cesareo sicuramente se il difetto
della parete addominale non è esteso sia alla parte sotto- che
sopra-ombelicale.
Se ben eseguito, i fastidi ed il dolore sono ben inferiori al taglio cesareo
e la convalescenza più rapida.
Gonfiori non ve ne saranno. Le complicazioni chirurgiche sono di gran lunga
inferiori a quelle previste per un intervento viscerale che giunge a
tagliare la parete dell’utero.
L’unica differenza è la ferita chirurgica sulla pelle che è sempre più o
meno maggiore rispetto alla lunghezza standard per un cesareo.
Comunque, essendo trascorsi solo due mesi dal parto, il suo addome dovrebbe
retrarsi un po’ ma certo il fatto che non sia successo affatto dopo il primo
parto non è favorevole.
Usi una pancera contenitiva, faccia ginnastica sui muscoli addominali, e
entro 3-4 mesi si faccia prescrivere una ecografia della parete addominale.
Cordialmente

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Medico estetico