Grani di lunga vita - Amniocentesi - GravidanzaOnLine

Grani di lunga vita - Amniocentesi

Anonimo

chiede:

Gentile Dottoressa Soletti, sono Rosanna, 34 anni, alla nona
settimana di gravidanza. Le scrivo ancora per chiederLe: abitualmente (a
giorni alterni) sono solita prendere due grani di lunga vita, la sera, per
ovvi problemi di stipsi, già da prima di scoprire d’essere incinta; sto
continuando, meno frequentemente ma sto continuando, la prego mi dica sto
facendo correre rischi al mio bambino?
Poi vorrei chiedere cosa ne pensa dell’amniocentesi? La consiglierebbe
alla mia età, considerato che non ci sono casi di anomalie cromosomiche
“ereditarie”, né nella mia famiglia che in quella di mio marito? Grazie, come sempre.

Redazione

Redazione

risponde:

Scusami ma non conosco a cosa corrispondano esattamente i due grani di
lunga vita: sono estratti vegetali? Di quali principi attivi, cioè da quali
piante sono stati estratti e cosa conosci della loro azione? Se mi dai
notizie precise, posso darti il mio parere. Per quanto riguarda
l’amniocentesi io credo si debba rispondere in termini di libera scelta su
una metodica oggi considerata sicura e probatoria per alcune tra le più
significative alterazioni cromosomiche. Libera scelta perché,
indipendentemente dalla tua età e dal fatto che non ci siano malattie
genetiche conosciute in famiglia, è la mamma, o meglio la coppia, a dover
decidere se vuole ottenere informazioni sulla creatura che si sta formando.
Credo che sarebbe opportuno che tu ti consultassi con il tuo ginecologo o
con un centro ospedaliero e/o universitario più vicino a te in modo da avere
una visita di consulenza per chiarire i possibili dubbi e ricevere le
rassicurazioni del caso. Buona attesa.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Medico estetico