Anonimo

chiede:

Gentile dottore, sono stata ricoverata d’urgenza alla 23.ma settimana di gravidanza per dolori sotto la pancia. Mi hanno diagnosticato un’ernia ombelicale di 4 cm con diastasi dei muscoli addominali. Ora sono a riposo forzato per evitare strozzature ed hanno previsto un intervento durante il cesareo. Devo precisare che ho subito un’addominoplastica 4 anni fa, per cui l’ernia ombelicale è al di sotto dell’attuale finto ombelico, nella parte subito sopra il pube. Mi hanno detto che è indispensabile l’intervento di eliminazione dell’ernia e riavvicinamento delle fasce muscolari durante il parto e ciò mi spaventa, conoscendo già il postoperatorio dell’addominoplastica. Lei mi conferma questa inevitabile soluzione??? Grazie.

Gentile signora,
sicuramente l’ernia di 4cm con rischio di incarceramento va comunque prima o poi operata e corretta. Se non lo facesse durante il parto cesareo dovrà farlo successivamente,
Non capisco… la sede dell’ombelico non è la stessa di prima l’addominoplastica? L’addominoplastica di 4anni fa era puramente a scopo estetico? In tal caso l’unico vero disagio post operatorio sarà stato la guarigione della lunga ferita e l’avere i drenaggi per una settimana o la mancanza di sensibilità superficiale? La tensione sulla pelle addominale che può essere presente in un’addominoplastica estetica, vicino la ferita, non è mai presente dopo una gravidanza dove l’eccesso di pelle è così tanto che non crea problemi alla guarigione.
L’unico problema è l’ernia. Dovrebbe decidere se sia più conveniente per Lei subire un unico intervento o un’altro a distanza di tempo. Consiglio più specifico senza visita ed esame diretto del quadro clinico è difficile per me, a distanza.
Saluti

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Medico estetico