Ernia ombelicale incarcerata - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Salve,
ho 31 anni e un’ernia ombelicale incarcerata di circa due cm (così da circa 16 anni). Ora vorrei operarla e il mio medico di base mi ha detto che normalmente le ernie vengono operate inserendo una piccola protesi
(rete) che diminuisce sensibilmente le possibilità di recidiva.
Mi chiedevo se la rete va bene anche in previsione di una gravidanza (fra
un annetto circa) o quali possono essere i contro, oppure i pro.
Grazie infinite

Gentile sig.ra Arianna,
un’ernia ombelicale di 2cm già complicata con incarcerazione mi sembra un
evento poco comune ma se fosse così sarebbe opportuno un intervento magari
più limitato visto che dovrà effettuare una gravidanza a breve e non si può
escludere che il problema non recidivi con la gravidanza, rendendo una
riapertura dell’addome necessaria con rimozione/sostituzione della rete
preesistente.
Senza rete sintetica permanente, magari una sintesi dei muscoli retti e
apposizione di una rete riassorbibile, senza aprire il peritoneo, potrebbe
contenere la piccola ernia per il decorso della gravidanza. Onestamente,
come in altre occasioni mi capita di suggerire, dovrebbe effettuare una
visita con uno o due specialisti. Il consulto online non può sostituire la
valutazione diretta dell’entità reale del problema riferito.
Sinceri saluti

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Medico estetico