Anonimo

chiede:

Buongiorno, sono Lucia e ho già scritto in merito all’uso
dell’elettrostimolatore. Io uso un apparecchio Compex Top Fitness acquistato
in origine per integrare il lavoro fatto in palestra dopo un’operazione di
ricostruzione del legamento crociato del ginocchio destro. Oggi lo uso
quando non posso praticare attività fisica proprio per non perdere tonicità,
elasticità. E sento che mi fa bene!
Per questo mi preoccupavo di come poter eventualmente affrontare al meglio
un periodo di possibile inattività, viste le difficoltà che ho incontrato
durante il recupero muscolare post operatorio. Grazie molte per l’attenzione
e disponibilità.
Dati modello Compex Top Fitness (quello che ho trovato): corrente di uscita
per canale da 0 a 100 mA; larghezza degli impulsi da 30 a 400 microsecondi;
gamma di frequenza degli impulsi da 1 a 150 Hz; generatore di corrente
costante; impulsi rettangolari con corrente compensata senza componenti
galvanici per evitare polarizzazione residue della pelle.

Redazione

Redazione

risponde:

Ribadisco quanto già sostenuto nella risposta precedente. Ritengo sarebbe meglio limitare al massimo l’uso dell’elettrostimolatore durante la gravidanza, almeno per quanto riguarda lo stimolo sulle muscolatura addominale. Se vuoi un consiglio più competente sulla sicurezza per il feto ti propongo, però, di rivolgere la domanda anche agli esperti ginecologi-ostetrici di gravidanzaonline. Continua invece a praticare un equilibrato allenamento muscolare che possa permetterti di restare in forma per tutta la durata della gestazione. Se ti rivolgi ad un centro specializzato, in cui ci sia un medico, puoi concordare con lui il tuo programma e procedere in tutta tranquillità. Fammi sapere!

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Medico estetico