Anonimo

chiede:

Buonasera, mi è stato detto di avere questa diastasi dei retti addominali
con leggera ernia ombelicale. Ho 35 anni e 2 figli di 5 e 2 anni, alla
nascita del secondo figlio con taglio cesareo, mi hanno ricucito gli
addominali dall’ombelico in giù (perché per cucirli dall’ombelico in su
c’era bisogno di un taglio verticale sull’addome), ma la parete si è
riaperta. Il chirurgo che mi ha visitata mi ha consigliato degli esercizi
per l’addome, mi ha detto che l’intervento è rischioso, quindi meglio stare
con l’addome in questo stato. Io però non riesco a sopportare questo
rigonfiamento e dolore dell’addome avendo avuto sempre una pancia
piatta. Quindi avrei preferito intervenire chirurgicamente o in via
laparoscopica. Potreste darmi voi una risposta per sapere quale è la cosa
più giusta da fare? Quanto dura in genere una operazione così? Dopo
l’intervento a che cosa bisogna stare attenti? E la convalescenza è
lunga? Che tipo di taglio viene effettuato? Scusatemi per tutte queste
domande e ringrazio vivamente con l’attesa di una vostra risposta mando i
miei più cordiali saluti

Buonasera Terry,
Le rispondo più che volentieri ma non posso spiegare a Lei e neppure a me
perché una correzione della diastasi e dell’ernia ombelicale possa essere
rischiosa, a meno che non sia affetta da qualche patologia importante o
insufficienza d’organo.
Sinceramente, per rispondere a tutte le Sue giuste domande dovrei visitarla,
prescriverLe un’ecografia e forse anche una TAC dell’addome.
In genere il taglio è eseguibile solo a livello del taglio cesareo
allungandolo verso i fianchi + una incisione intorno l’ombelico.
L’operazione dura da un’ora e mezza a tre ore in base all’estensione del
difetto addominale. Dopo l’intervento bisogna evitare sforzi ed attività
fisiche intense per 20-30giorni, almeno, ed usare una pancera per 1-2 mesi.
Non riesco a distanza a poter consigliare cosa sia meglio proprio per Lei o
meglio quale sia il trattamento più efficace ma allo stesso tempo meno
invasivo possibile per il caso Suo ma credo che si possa fare abbastanza.
Il consulto via internet è un utile punto di riflessione e di chiarimento ma
ha dei limiti e non può sostituirsi ad una visita specialistica individuale.
Spero comprenda.
Cordiali saluti

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Medico estetico