Anonimo

chiede:

Buongiorno, ho 32 anni, a seguito gravidanza gemellare nel 2006
ora mi è stata diagnosticata la diastasi dei muscoli retti (2-3 cm.) e
l’ombelico risulta “fuori sede” ossia sembra non essere attaccato alla
parete addominale. Pur essendo tornata in perfetta forma la pancia
risulta un po’ rilassata. Mi è stata proposta una mini addominoplastica
con cucitura dei retti con filo di seta e la ricucitura dell’ombelico
alla parete dalla quale si è staccato. Da un secondo parere ho saputo
che la cucitura dei retti può essere che non tenga e mi è stato
consigliato di lasciare tutto così ed eventualmente fare l’intervento in
futuro nel caso di comparsa di ernie. Ma allora conviene o no prevenire
le eventuali ernie operando i retti? Io sono dalla provincia di
Venezia, chi potrei eventualmente contattare tra PD e VE per un ulteriore
parere? Grazie

Gentile signora,
una diastasi dei retti di 2-3 cm in assenza di disturbi o riscontro di
piccole ernie a livello ombelicale non costituisce una indicazione obbligata
ad una correzione chirurgica di tipo funzionale. Diverso è il discorso se si
desidera una correzione dell’addome per finalità estetiche perché in tal
caso conviene ridurre la diastasi dei muscoli. Cucitura con fili di seta,
“SETA” è sicura?
La sintesi dei muscoli retti è permanente, potrebbe cedere in qualche punto
ma in modo limitato tale da non inficiare il risultato globale.
Non saprei consigliarle un chirurgo plastico nella Sua zona di residenza che
sia di mia diretta conoscenza. Potrebbe quindi soprassedere all’operazione a
breve ma se aumentasse la diastasi di 1-2 cm riconsiderarla. Vorrei essere
più sicuro nel consigliarla bene ma questo rappresenta pur sempre un parere
chirurgico a distanza.
Cordiali saluti

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Medico estetico