Al secondo cesareo potrò sistemare la cicatrice? - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Gent. mo Dott.,
la ringrazio in anticipo per l’aiuto che spero mi darà. Sono una ragazza
di 29 anni, ho partorito il 15/09/2010 con taglio cesareo verticale. Sono
rimasta sconvolta da questa scelta obsoleta e fortemente invalidante per
una ragazza, sia perché non c’era alcun motivo per un taglio verticale,
sia perché sono stata richiusa con una graffettatrice, il risultato è
orrendo la cicatrice cheloidea è ancora molto infiammata in quanto i
pantaloni continuano ad irritarla! La mia domanda è: visto che per il
secondo figlio dovrò essere nuovamente cesareizzata, posso chiedere
l’intervento di un chirurgo estetico e migliorare il tutto? Non riesco
neanche ad indossare il bikini anche perché tutti schifati mi
chiedono”perché verticale? Si faceva 30 anni fa!! Ti hanno squartata”
Pensi come mi sento…

Cara ragazza,
mi dispiace per la situazione che vive.
A livello di principio, non è corretto effettuare un intervento estetico
contemporaneamente ad un parto. Si rischia di dare il peggior risultato
estetico possibile in quanto non è ben pianificabile il progetto
dell’addominoplastica e perché si rischia di moltiplicare il rischio di
complicazioni.
Tuttavia, potrebbe essere presa in considerazione un’asportazione parziale
della lunga cicatrice verticale, utilizzando una normale incisione
trasversale sopra il pube per il cesareo.
Onestamente, la decisione dovrebbe spettare al parere onesto e professionale
degli specialisti, da un lato il ginecologo e dall’altro il chirurgo
plastico, a cui Lei vorrà porre fiducia.
Sinceri saluti

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Medico estetico