Addominoplastica durante l'allattamento - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Gentile dottore, sono mamma di 2 bimbe e tra poco lo aro per la terza
volta, essendo costretta a letto per problemi all’utero sono aumentata
parecchi chili e ho un pancione enorme, già dopo le prime gravidanze mi
era rimasta la pancetta, ma adesso credo che sarà più evidente, pensavo di
effettuare un add. plastica dopo 5-6 mesi dal parto ma o paura che forse
sia un intervento troppo pesante per il mio caso, eventualmente mi può
consigliare qualche altra cosa da ricercare meno invasiva per rendere
l’addome piatto? Posso effettuare la cavitazione durante l’allattamento? La ringrazio e le porgo cordiali saluti!

Gentile signora,
non saprei se per Lei sia indicabile o meno un’addominoplastica o piuttosto
sia controindicata. In diversi con eccesso di grasso, la classica pancetta,
in numerose miei pazienti consiglio una più facile lipoaspirazione, magari
associata ad una minima addominoplastica, ma non sempre!
La cavitazione è utile, in tante sedute potrebbe ridurre parte del grasso ma
non è così prevedibile la riuscita (in alcuni casi può dare beneficio, in
altri completamente no).
Per quanto, comunque, sia di mia conoscenza, la cavitazione è indicata per le
cosce, i fianchi, ma non la pancia. Questo perché non vi sono studi clinici
controllati che dimostrino l’innocuità assoluta delle onde trasmesse agli
organi della cavità addominale, di una donna in particolar modo.
In mani esperte, naturalmente, è più sicura una lipoaspirazione chirurgica.
Cordiali saluti

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Medico estetico