In camper con i bambini: le destinazioni migliori e 5 consigli da tenere a mente

Un viaggio in camper con i bambini può essere un'esperienza sfidante, ma con i consigli e le mete giuste sarà una gioia per tutta la famiglia.

Viaggiare è divertente. Un viaggio on the road in camper è divertente. Partire in camper con i bambini potrebbe essere un po’ meno divertente.

Con una corretta pianificazione, però, può diventare un fantastico momento in famiglia. Il segreto per viaggiare in camper con i bambini, infatti, non sta solo nello scegliere la metà perfetta, ma nell’organizzare un’avventura a misura di piccoli viaggiatori. Ma come farlo?

Come viaggiare in camper con i bambini?

Il modo migliore per viaggiare in camper con i bambini è partire organizzati. Una volta decisa la metà, cerca di fare un itinerario del viaggio sapendo già dove vi fermerete e quando, in modo da limitare gli imprevisti e ridurre lo stress.

Cerca di avere con voi tutto quello che può esservi utile, come un fasciatoio o un seggiolone portatili, un passeggino ultraleggero che occupi poco spazio da chiuso o, ancora meglio, un marsupio, senza dimenticare snack e cibo per tutti.

Bimbo in viaggio: tutti i consigli per mamma e papà

Guidare e gestire dei bambini eccitati dall’avventura può essere molto complicato e faticoso: per questo, viaggiare in camper con i bambini non è un’attività da fare da soli.

La parola d’ordine è flessibilità: avere le stesse routine (come quelle della pappa o della nanna) che a casa non è possibile, ma questo non significa che non sia possibile adattare le routine al viaggio on the road o inventarne di nuove e, perché no, portarle a casa come souvenir!

In camper con i bambini: le destinazioni migliori

Ogni famiglia e unica, quindi la destinazione migliore è quella che meglio risponde agli interessi di chi deve mettersi in viaggio.

Anche la durata del viaggio è fondamentale quando si programma un viaggio in camper con i bambini: poiché è meglio limitare i chilometri per tratta, se i giorni sono pochi è meglio optare per il turismo di prossimità, magari alla scoperta di luoghi meno blasonati ma ricchi di sorprese da scoprire.

Quando si viaggia in camper con i bambini, l’importante è assicurarsi che ci siano delle soste attrezzate (possibilmente dei campeggi, ma anche delle aree attrezzate per un pit stop prima di ripartire) in cui trovare delle attrezzature adatte a loro.

Mal d’auto bambini, i consigli pratici per viaggiare e combattere la cinetosi

Il sito CamperOnline permette non solo di cercare tra centinaia di diari di viaggio tra cui trovate ispirazione (filtrando attraverso “equipaggio” potete selezionare solo i viaggi kids friendly) ma anche di individuare le soste più adatte e avere informazioni su trasporti speciali (ad esempioI traghetti) e ricevere consigli e supporto dalla community sul forum.

5 consigli per viaggiare in camper con i bambini

1. Riduci al minimo i bagagli

Prima di fare la valigia chiediti: hai davvero bisogno di quei cinque paia di scarpe? Viaggiare in camper con i bambini significa spazio limitato, quindi è fondamentale ridurre al minimo i bagagli, limitandosi agli essenziali da combinare a seconda della stagione: giubbini anti vento/pioggia, vestiti per tutte le stagioni, scarpe da passeggio per i bambini, maglioni caldi, pantaloncini che puoi indossare se è caldo, leggings o collant sotto se è fresco. Assicurati mettere in valigia un po’ di detersivi: potrai portare metà di quello di cui pensi di aver bisogno e lavare quello che ti serve.

2. Fai ricerche prima di partire

Fai una ricerca online sui posti in cui i tuoi vuoi fermarti per assicurarti che abbiano buone strutture per i bambini. I campeggi, con negozi vicini o un negozio in loco, piscina, parchi giochi, sale giochi e bagni per famiglie possono essere un’ottima soluzione.

3. Scegli un posto che abbia attrazioni visitabili a piedi

Non c’è niente di peggio che finalmente accamparsi, sistemare tutta la famiglia e poi scoprire che devi fare le valigie e spostare il camper ogni giorno per gite, giornate in spiaggia, una visita ai negozi o una visita alla città locale per un caffè. Scegli campeggi o soste attrezzate che abbiamo diverse opzioni nelle vicinanze, così da poterti spostare (preferibilmente a piedi, ma anche con i trasporti pubblici locali) e non dover imballare tutto e spostare il camper ogni giorno.

Bambini in auto: come viaggiare in completa sicurezza

4. Prepara una piccola scatola delle attività per intrattenere i bambini durante il viaggio

Cerca di non far mancare una scatola di attività da fare tutti insieme. Giochi di viaggio, libri da colorare o con attività, pastelli, libri da lettura e sonagli per i bambini più piccoli. È sempre bene avere alcune cose anche per quelle mattine in cui fuori piove o quelle fredde serate in cui i bambini si sentono un po’ stanchi e pigri. Se potete, non fate mancare un tablet o, se preferite, un lettore DVD.

11 idee per il viaggio con i bambini: gli indispensabili per tutta la famiglia

5. Limita i tempi di percorrenza

È facile farsi portare via dall’idea di continuare a muoversi, dopotutto il camper è una casa su ruote. Cercare però di rispettare la “regola delle 3 ore“: non più di tre ore di viaggio sulla strada in una volta sola. Se il viaggio on the road che avete in programma è più lungo, fermatevi per qualche ora o – anche meglio – per la notte: rende il viaggio meno stressante, perché i più piccoli tendono ad apprezzare tempi di percorrenza più brevi.

Articolo originale pubblicato il 15 luglio 2022

Seguici anche su Google News!
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Categorie

  • Bambino (1-6 anni)