I 10 diritti dei bambini che tutti dovremmo conoscere. Soprattutto se genitori

L'ONU ha stilato una convenzione per la tutela dei diritti dell'infanzia. Ecco i 10 diritti dei bambini che tutti i genitori dovrebbero conoscere.

Nel 1989 la Convenzione ONU ha sancito i diritti fondamentali e inalienabili dei bambini, come quello alla vita, alla salute o all’istruzione, ma anche il diritto e non essere discriminati, a venire ascoltati e presi sul serio. Ecco i 10 diritti dei bambini che tutti dovremmo conoscere, specialmente da genitori.

Perché i diritti dei bambini sono importanti

Il 20 novembre del 1989 le Nazioni Unite hanno emanato una Convenzione sui Diritti dell’Infanzia. Per la prima volta nella storia questo documento riconosce i bambini come portatori di diritti. Ad esempio, il diritto a essere protetti, a partecipare alla vita sociale, allo sviluppo del proprio potenziale, alla salute e la sopravvivenza.

L’assemblea Onu ha stilato questi principi in modo che fossero il più possibile universali, per poter essere adottati in tutto il mondo; dunque, non importa quale sia la base e la provenienza etnica, religiosa, culturale e l’estrazione sociale: i bambini hanno tutti gli stessi diritti. Da quel momento i bambini godono a pieno titolo dello ‘status’ di individui, proprio come gli adulti.

I 15 principi della Carta dei diritti del bambino in Ospedale

La carta dei diritti dei bambini

Tutti i genitori dovrebbero conoscere dettagliatamente la carta dei diritti dei bambini proprio per svolgere al meglio il loro ruolo; per proteggere ed educare al meglio i loro figli secondo le proprie possibilità e le opportunità che l’ambiente di appartenenza offre.

Il documento introduce un nuovo e innovativo punto di vista, una consapevolezza verso il mondo prezioso, unico dell’infanzia; i bambini, cioè, non sono soltanto oggetto di protezione e tutela, ma sono soprattutto soggetti e portatori di diritti.

Vediamo quindi più da vicino quali sono i principi fondamentali della Convenzione sui Diritti dell’Infanzia e il loro contenuto. Si tratta di 54 articoli che si basano su quattro importanti principi:

  • Diritto alla parità di trattamento: nessun bambino può essere discriminato.
  • Diritto a salvaguardare il benessere: l’interesse del bambino viene prima di tutto.
  • Diritto alla vita: ogni bambino ha diritto allo sviluppo, alla salute e all’istruzione scolastica.
  • Diritto alla partecipazione e all’ascolto: il bambino ha diritto al rispetto, a essere ascoltato preso sul serio. I genitori e gli adulti di riferimento devono tener conto dei suoi bisogni e desideri.
Razzismo e bambini, come parlarne e spiegarlo per contrastarlo

I 10 diritti dei bambini

Ecco un elenco dei 10 diritti più importanti dei bambini contenuti nella Convenzione:

  1. Diritto al gioco
    Tutti i bambini devono poter giocare.
  2. Diritto a nutrirsi
    I bambini hanno diritto ad avere cibo a sufficienza per la loro crescita e un’alimentazione adeguata.
  3. Vivere in una casa
    Il bambino ha diritto ad avere un tetto sotto cui dormire, dove poter vivere ed essere accudito.
  4. Diritto alla salute
    Ogni bambino ha diritto alla salute, intesa come stato di benessere psico-fisico.
  5. Diritto all’istruzione
    Tutti i bambini hanno diritto all’educazione, a poter andare a scuola; indipendentemente dalla loro provenienza.
  6. Il diritto alla vita e a una famiglia
    Si tratta di uno dei diritti più importanti per il bambino: quello ad avere una famiglia che lo ami, lo accetti per come è, lo protegga, lo comprenda e lo incoraggi.
  7. Diritto al nome 
    Il bambino ha diritto ad avere un nome e appartenere a una nazionalità.
  8. Uguaglianza
    I bambini hanno diritto alla parità di trattamento nei loro confronti, indipendentemente dalla provenienza o l’estrazione socio-culturale.
  9. Diritto a esprimersi
    Devono sentirsi liberi di esprimersi e dire la propria opinione, che l’adulto dovrebbe sempre prendere sul serio.
  10. Diritto a non lavorare
    Il bambino deve crescere, imparare, giocare. Ogni cosa a suo tempo.
L'importanza della Giornata mondiale dei diritti dei bambini ai tempi del Covid

Dove e quando vengono violati

Idealmente, i diritti dei bambini dovrebbero essere sempre rispettati. Eppure esistono molte situazioni in cui sappiamo che questo non accade. Per esempio, nei contesti di guerra.

I bambini che migrano con le proprie famiglie per sfuggire alla povertà e cercare una vita migliore vedono spesso un’interruzione dei propri diritti. Per esempio quello all’educazione e ad avere una casa confortevole.

Esistono situazioni a noi ancora più vicine, che comportano diritti violati. Per esempio, la povertà o il bullismo nelle scuole, che comporta vessazioni psicologiche privando i bambini della gioia e della spensieratezza proprie dell’infanzia.

Seguici anche su Google News!
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Categorie

  • Bambino (1-6 anni)