Il bambino odia stare nel seggiolino auto e piange. 8 cose che puoi fare

Gestire un bambino agitato è già difficile e faticoso di per sé, ma se a questo aggiungiamo il fatto che siamo alla guida, la situazione può diventare davvero complicata.

Ci sono due tipi di bambini al mondo: quelli che amano il seggiolino auto e quelli che piangono solamente alla vista. I bambini agitati sono già difficili da gestire di per sé, ma se a questo aggiungiamo il fatto che siamo alla guida, la situazione si complica notevolmente. Fare capire ai propri figli che il seggiolino li protegge dai pericoli degli incidenti stradali non è semplice, quindi ecco alcuni consigli di cose che puoi fare se il tuo bambino odia stare seduto sul seggiolino della macchina, che faranno viaggiare tranquillo anche te.

Il rialzo auto per bambini: quando usarlo e perché

In particolare, gli esperti ne hanno individuati 8:

  1. Metti a suo agio il bambino fin dall’inizio: quando inizia a piangere già nel momento in cui lo stai allacciando, è poco probabile che si calmerà nel resto del viaggio. Per questo è molto importante rendere il seggiolino il più comodo possibile a partire da subito, aggiustandolo sulle sue misure.
  2. Crea nuove routine: a volte è solo questione di abitudine. Un bambino che non è abituato a stare seduto sul seggiolino auto farà fatica ogni volta che bisogna usarlo. Fargli fare dei piccoli viaggi costanti lo aiuterà a calmarsi.
  3. Aggiusta lo spazio fra i sedili: se si utilizza il seggiolino rivolto all’indietro, contro il senso di marcia, bisogna assicurarsi che non sia direttamente appoggiato alla parte posteriore del sedile del guidatore o del passeggero, così da rendere il percorso meno accidentato. Se il seggiolino del bambino è appoggiato al tuo sedile, infatti, assorbirà il movimento da entrambe le parti, portandolo a subire maggiori urti.
  4. Tieni a mente come sono vestiti: tanti bambini soffrono il fatto di sentire troppo caldo, per questo non dovrebbero mai essere posizionati nel seggiolino con la giacca o il cappotto, perché si scalderebbero troppo.
  5. Viaggia durante il momento del pisolino o di notte: in questo modo il bambino può acclimatarsi meglio all’auto, poiché è già stanco e potrebbe dormire per la maggior parte del percorso.
  6. Canta una canzone: creare una playlist delle canzoni preferite del bambino può funzionare, ma cantarle genera vantaggi per tutti i soggetti coinvolti. Oltre a calmare i piccoli, infatti, cantare una melodia può aiutare a calmare anche i genitori.
  7. Non viaggiare subito dopo i pasti: se un bambino fatica particolarmente a fare il ruttino o ha problemi di reflusso, costringerlo a salire in macchina su un seggiolino auto può essere veramente spiacevole per lui. Assicurati quindi che abbia il tempo di digerire a casa dopo aver mangiato.
  8. A volte basta aspettare: se nessuno di questi consigli è riuscito a calmare il tuo bambino, sappi che alla fine crescerà anche lui e non avrà più problemi a stare seduto in un auto.
Seguici anche su Google News!
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Categorie

  • Bambino (1-6 anni)