Neonati con i pidocchi: come eliminarli - GravidanzaOnLine

“La mia bimba di 4 mesi ha i pidocchi: come posso eliminarli?”

Anonimo

chiede:

Salve dottoressa, ho un bambino di 4 anni e una bimba di 4 mesi. Il grande ha purtroppo preso i pidocchi, che sono poi passati a me e alla bimba piccola, che ahimè ha molti capelli. Anche se è sconsigliato durante l’allattamento, io ho fatto il trattamento sperando di non passarli alla piccola, ma evidentemente questa precauzione non è servita a nulla. Cosa posso fare a questo punto? Come posso eliminare i pidocchi? Fare il trattamento sulla bimba di 4 mesi è dannoso per la sua cute? La ringrazio.

Gentile signora, il problema dei pidocchi è sempre presente e riguarda soprattutto i bambini delle scuole materne (ma non solo) che, una volta a casa, possono contagiare l’intera famiglia, proprio come è successo nel suo caso. Pertanto come primo consiglio, utile per tutti i genitori, raccomando di controllare sempre i capelli del proprio bambino che va in comunità (almeno una volta a settimana) per tutta la durata dall’anno scolastico. Esistono diversi rimedi che possono aiutare a sconfiggere i pidocchi (anche se poi possono tornare), ma l’importante è utilizzare prodotti che siano poco tossici per il cuoio capelluto del bambino, specialmente se il bimbo è molto piccolo (come appunto la sua bimba). È sempre bene non usare nei bambini shampoo chimici, ma scegliere tipologie shampoo a base di oli (che riescono ad uccidere il pidocchio soffocandolo) e utilizzando anche degli oli essenziali (a base di timo, noce, Neem, ecc) che riescono ad avere una azione tossica per i pidocchi. Spesso, con i prodotti a base di olio, può risultare più difficile uccidere le uova dei pidocchi (lendini), che sono fortemente attaccate al capello. Si può in questo caso passare la “piastra” su piccole ciocche di capelli, proprio per distruggere le uova (cuocendole!) e subito dopo pettinare con un pettine a denti stretti per asportare definitivamente le uova morte dal capello. Infine è bene ricordarsi sempre – per scongiurare altri eventuali infestazioni – di lavare tutta la biancheria dei bambini e degli adulti contagiati a 60°, così da procedere a una sicura sterilizzazione.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Pediatra

Categorie