Alberto

chiede:

Salve, mio figlio è stato esclusivamente allattato fino al quinto mese e svezzato dal 5-6 mese. Attualmente mangia due volte al giorno pappe (fatta per lo più in casa) con verdure (patate, zucca, broccoli, fagiolini, pisellini, etc..) e in genere gli diamo a un pasto un po’ di proteine (10 g di carne o pesce) e all’altro farine (multicereali o di riso). Poca frutta, perché non gli piacciono gli omogeneizzati alla frutta. In generale gli diamo un po’ di pera cotta ogni tanto, insieme alla pappa. Mia moglie continua l’allattamento, generalmente almeno una volta la mattina, una il pomeriggio e due volte di notte. Dopo due mesi di svezzamento continua a soffrire di stitichezza, che prima non aveva mai avuto: le feci sono spesso così dure che ha difficoltà a evacuare (forse fanno un po’ tappo) e a volte non evacua per 24 ore o più. Pur essendo allattato (e quindi idratato), cerchiamo di fargli bere acqua in giornata, ma è difficile arrivare a più di 150 ml di biberon al giorno. Ha consigli da darci su alimentazione o simili? Avevamo pensato a gocce di probiotici (che gli avevano curato il mughetto). Avendoli in casa abbiamo provato e sembrava che si fosse sbloccato e che le feci fossero più morbide, ma forse era una casualità. Leggiamo che tali problemi non sono mai presenti con bimbi allattati e non sappiamo come orientarci. Grazie in anticipo.

Buongiorno Alberto, Il disturbo di stipsi di cui mi scrive può essere abbastanza comune nel momento in cui si inizia lo svezzamento. Questo può succedere in seguito all’introduzione di alimenti semisolidi e quando si aggiungono le fibre vegetali. Quando poi, queste ultime sono inizialmente introdotte in quantità elevata e in fretta, possono in parte alterare la normale funzionalità intestinale. Quindi le feci potrebbero indurirsi e il piccolo potrebbe manifestare difficoltà nello svuotamento intestinale. Si tratta però di disturbi non particolarmente gravi ma, se si protraggono a lungo, potrebbero indurre il piccolo a trattenere le feci, soprattutto quando avverte dolore durante la defecazione. Per combattere la stitichezza nel bambino è opportuno assicurarsi che assuma abbastanza liquidi oltre al latte, e mi sembra che il suo piccolo beva. Può essere utile anche esercitare un massaggino, con movimenti circolari sulla pancia, dall’ombelico in giù, muovendogli anche le gambine. Sicuramente, poi, l’aggiunta di probiotici, soprattutto se a base di bifidobatteri, può risultare vincente: in questo modo si andrà ad arricchire la flora microbica intestinale del bimbo. Per la prescrizione di tali probiotici può rivolgersi tranquillamente al suo pediatra di famiglia, che saprà sicuramente consigliarla nel modo giusto.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Pediatra

Categorie