Latte materno e latte artificiale: le differenze - GravidanzaOnLine

“Cosa cambia se a mio figlio do il latte artificiale e non il latte materno?”

Anonimo

chiede:

Salve, volevo sapere cosa cambia per il bambino se gli do il latte artificiale (purtroppo devo tornare al lavoro e non posso più allattarlo). Il suo corpo come cambia? Può avere dei problemi? Ci saranno dei cambiamenti nelle scariche e nelle urine? La ringrazio molto per la risposta.

Il latte materno è l’alimento migliore il bambino possa assumere. Il lavoro non costituisce – di per sé – una controindicazione all’allattamento con latte materno. Infatti il latte materno può essere raccolto e conservato. In assenza di latte materno, il latte artificiale in commercio è l’alimento di scelta. Parli con il suo pediatra per la scelta del latte artificiale più indicato per l’età del suo bambino. In confronto ai bambini allattati al seno, chi assume latte artificiale è a maggior rischio di sviluppare SIDS, asma, patologie allergiche, infezioni respiratorie ed intestinali, diabete, sovrappeso e obesità in età adulta. Evidenze inoltre sottolineano un minore quoziente intellettivo e un più lento sviluppo cognitivo.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Rating: 3.7/5. Su un totale di 3 voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Pediatra

Categorie