Aerosolterapia - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Egregio Dottore,
ho una figlia di 9 mesi che da due mesi frequenta, nel pomeriggio,
l’asilo
nido. Da allora ha spesso il naso ostruito e continuo a dargli la
soluzione
fisiologica ma sembra senza successo. Ho sentito parlare
dell’aerosolterapia, chiedo un parere su questo argomento e se ci sono
diversi tipi di aerosol.
Chiedo pure se un utilizzo troppo frequente di aerosol è nocivo.
La ringrazio anticipatamente e porgo cordiali saluti.

Cara mamma,
il naso ostruito o la secrezione nasale o il “moccico” sono una
situazione oserei dire fisiologica per i bambini che vivono, pur “part
time” in comunità. Alcuni bambini tra ottobre e maggio giugno hanno
sempre o quasi sempre questi disturbi e passano da un raffreddore a una
tosse a altro.
Cosa fare? Innanzitutto non preoccuparsi in quanto questi disturbi non
lasceranno alcun esito e non causeranno problemi di salute né danni
all’accrescimento. Poi evitare di dare farmaci e limitarsi a lavaggi
nasali, a umidificare l’ambiente (se i caloriferi sono accesi) a cercare
di far sì che negli ambienti dove sono i bambini la temperatura non
superi i 18-20 gradi e l’umidità sia sul 60% o, se questo, come quasi
sempre, non è possibile non coprire troppo il bambino per evitargli
sudate.
Non usare prodotti per il raffreddore e le infezioni delle vie
respiratorie che, nel bambino piccolo, possono avere effetti
collaterali.
Aerosol? Su indicazione del pediatra e con un apparecchio adeguato
“meccanico” (non ad ultrasuoni) e di buona marca. Chieda anche qui
consigli al suo pediatra.
Un Cordiale saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Pediatra