A cura del Dott. Giovanni Buonsanti Biologo e Specialista in Genetica Applicata

ACT: Che cos’è

L’ACTH (ormone adrenocorticotropo) è sintetizzato dalle cellule corticotrope dell’ipofisi anteriore e stimola la sintesi degli ormoni delle ghiandole surrenali.

A cosa serve

Controlla l’attività  secretoria della corteccia surrenale. L’ACTH presenta un ritmo circadiano di secrezione con valori minimi alla sera e massimi al mattino. Valori alti di ACTH si riscontrano nella sindrome adrenogenitale ed in caso di carcinoide bronchiale. Inoltre, si riscontrano valori elevati di ACTH a causa di esercizio fisico, ansia, dolore, anestesia, ipoglicemia, pirogeni batterici, morbo di Cushing (adenoma ipofisario), sindrome di Nelson.

Nell’insufficienza surrenalica secondaria a malattie sistematiche i livelli di ACTH e cortisolo sono entrambi bassi. Inoltre, nella sindrome di Cushing: adenoma corticosurrenalico; carcinoma corticosurrenalico. Nell´insufficienza corticosurrenalica cronica secondaria: ipopituitarismo anteriore (tumore cromofobo, sindrome di Sheehan, craniofaringioma, metastasi).

Come si svolge l’esame

Tutti i farmaci contenenti cortisone ed estrogeni devono essere sospesi nelle due settimane precedenti il test. Lo stress e l’esercizio fisico intenso possono interferire con i risultati del dosaggio. Consigliabile il digiuno da almeno 12 ore.

I risultati*

I valori normali al mattino variano da 15 a 70 pg/ml di sangue. Alla sera inferiori a 10 pg/ml di sangue.

* È importante ricordare che i valori delle analisi cliniche possono essere assai diversi a seconda della metodica utilizzata.

_____________________________________

* Le schede degli esami sono estratte dal Volume:

“Guida agli esami di laboratorio durante la gravidanza”

copertina_buonsanti

Per acquistare il volume completo cliccare qui