Coliche del neonato: come comportarsi? Il video con i consigli della pediatra

Come comportarsi se il neonato ha le coliche? Come si riconoscono e come intervenire? I consigli della pediatra, la dottoressa Pilar Nannini.

Next video

La varicella: cos'è e come affrontarla, spiegato dalla pediatra

Clear

Il bambino piange, piange e piange ancora. Perché? Esclusi pappa, nanne e cacca, l’alternativa è che si tratti di problemi di pancia, le cosiddette coliche: come riconoscerle e cosa fare per dare sollievo al bambino?

Lo spiega in questo video la pediatra, la dottoressa Pilar Nannini.

Di solito, spiega la pediatra, compaiono intorno alle 6 settimane di vita, e di solito scompaiono con lo svezzamento. Come si riconoscono le coliche? Spiega la dottoressa Nannini:

La mamma si accorge che il bambino ha le coliche perché ha l’addome teso e tende a stendere e piegare le gambine verso la pancia per cercare sollievo. Bisogna capire quindi con l’aiuto del pediatra se le coliche sono dovute a un discomfort intestinale intenso dovuto all’alimentazione oppure no. Nel 90% dei casi se la mamma allatta al seno qualche modifica nella dieta è sufficiente per alleviare le coliche del neonato. Se si allatta invece al biberon con il latte formulato il pediatra potrà consigliare di cambiarne la formulazione. Ci sono poi altri rimedi utili per alleviare le coliche.

Molti genitori, e soprattutto le mamme, cadono nello sconforto per il pianto del loro bambino. La pediatra però rassicura:

È normale che un bambino piccolo pianga. Non sentitevi sconfortate, molte mamme associano il pianto del bambino alla loro incapacità. Ma non è così: tu mamma sai benissimo cos’è il meglio per il tuo bambino e sei tutto quello di cui ha bisogno.

In collaborazione con
Ti è stato utile?
Rating: 5.0/5. Su un totale di 2 voti.
Attendere prego...

Categorie

  • Neonato (0-1 anno)