Anonimo

chiede:

Ho 50 anni, da 10 mestruazioni regolarissime, ma questo mese mi è
stato
riscontrato l’utero gonfio dopo un’attenta visita tra l’altro ho
ritardo di
circa una settima. La temperatura interna non supera i 37 e tra l’altro ho
assunto,
pochi giorni prima, bentelan in dosi massicce per curare una dermatite
da
contatto.
Nelle controindicazioni è scritto questo effetto collaterale, ma mi
preoccupa
l’utero gonfio e un po’ di dolenzia al centro durante la palpazione
dell’addome.
Ho avuto una zia materna che è morta di cancro alle ovaie all’età di
44 anni
e mi hanno detto che questo tipo di cancro è familiare. Cosa mi sta
accadendo? Mi devo preoccupare?

Redazione

Redazione

risponde:

“Utero gonfio” non è una diagnosi, consulti un altro ginecologo e
senza apprensioni particolari si faccia spiegare bene il riscontro:
potrebbe trattarsi semplicemente di un utero scleroipertrofico,
abbastanza normale in una donna vicina alla menopausa e che abbia avuto
prole.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo