Traumi cranici nei neonati: quando preoccuparsi - GravidanzaOnLine

“La testa del mio bimbo è caduta velocemente all’indietro: ci saranno danni?”

Anonimo

chiede:

Buongiorno, stavo portando il mio bambino di due mesi nella fascia ma, abbassandomi con la fascia addosso, la sua testa è la testa è caduta all’indietro velocemente: posso aver provocato qualche danno?

Buongiorno signora, i traumi cranici sono molto comuni in età pediatrica e rappresentano una tra le più frequenti ed importanti richieste di vista pediatrica. Per la maggior parte dei casi, le conseguenze si limitano ad una lesione superficiale del cuoio capelluto, per cui traumi anche piccoli possono provocare facilmente bernoccoli o lividi, o, in caso di tagli, sanguinamenti abbondanti, che richiedono spesso punti di sutura. La frattura del cranio invece si verifica più raramente (1-2 % dei casi). Penso che nel caso di suo figlio si sia trattato di un trauma cranico minore, che solitamente non presenta sequele importanti, al massimo pianto immediato ed una modesta contusione locale. Sintomi preoccupanti invece possono essere un pianto più prolungato, perdita di coscienza o comparsa di vomito. In questa situazione è sempre meglio rivolgersi al più presto al vicino Pronto Soccorso.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Rating: 5.0/5. Su un totale di 2 voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Pediatra

Categorie